Connettiti con

Chiesa

Immacolata, momento di preghiera dei giovani di Azione Cattolica

Pubblicato

il

messa-per-immacolta-nella-chiesa-annunziata

foto di Grazia Caracì

In occasione del novenario di preparazione alla Solennità dell’Immacolata Concezione, si è svolta nella chiesa dell’Annunziata di Biancavilla un’adorazione eucaristico – mariana cittadina in vista dell’adesione dei soci di Azione Cattolica.

Il momento di preghiera è stato presieduto da padre Pino Salerno, prevosto parroco della Chiesa Madre, alla presenza del parroco ospitante, padre Giovambattista Zappalà, e un centinaio di giovani e giovanissimi di Ac delle parrocchie Annunziata, matrice, Sacro Cuore e Santissimo Salvatore.

Come ogni anno, l’8 dicembre, i soci dell’Azione Cattolica Italiana si raduneranno per confermare il proprio sì al Signore e alla Chiesa. Quest’anno l’appuntamento vive la coincidenza dell’apertura dell’Anno Santo Straordinario della Misericordia voluto da Papa Francesco.

Tema su cui si è soffermato padre Pino Salerno: «Per riscoprire la forza dell’amore di Dio Padre che non si lascia fermare dal nostro peccato, ma ci chiede di condividere la sua misericordia e comunicarla al mondo». Il prevosto ha sottolineato pure l’importanza che Ac ha ricoperto in passato, alla cui scuola si sono formati anche buoni amministratori della “cosa pubblica” (Giorgio La Pira, Aldo Moro, Vittorio Bachelet, Giovanni Falcone) ed ha messo in evidenza come ultimamente l’associazione abbia ritrovato nuovamente vigore ed entusiasmo grazie all’interesse di tanti giovani.

In programma, nei prossimi giorni, la visita e l’atto di affidamento degli alunni delle scuole cattoliche di Biancavilla (l’Istituto “Maria Ausiliatrice” e la scuola dell’infanzia “L’Immacolata alla Badìa”).

I festeggiamenti culmineranno la sera dell’8 dicembre con l’accensione di una lampada che arderà davanti al crocifisso per tutta la durata del Giubileo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiesa

All’oratorio “Don Bosco” piccoli pizzaioli con le mani… in pasta

Nella parrocchia “Annunziata” bambini coinvolti in un’attività di laboratorio con Agatino Lo Re

Pubblicato

il

Un’attività non consueta per un oratorio parrocchiale. Ma è stata un’esperienza apprezzata dai bambini. D’altra parte, per i più piccoli, si sa, mettere le mani… in pasta è sempre un divertimento assicurato.

Così, i frequentatori dell’oratorio “Don Bosco” della parrocchia “Annunziata” di Biancavilla si sono cimentati nell’impasto e nella preparazione della pizza.

Lo hanno fatto con gli animatori e con un “istruttore” d’eccezione come Agatino Lo Re, noto ed apprezzato pizzaiolo biancavillese, che ha dato dimostrazione delle sue abilità, dando dritte e suggerimenti.

I bambini si sono impegnati con divertimento. Con loro, anche il parroco, padre Giosuè Messina. L’attività ha rappresentato uno degli appuntamenti del laboratorio di cucina.

«Con la sua professionalità, Agatino Lo Re ha conquistato i piccoli cuochi, trasmettendo loro la passione che lo ha sempre contraddistinto. Un’occasione –viene specificato dagli animatori– per promuovere sane abitudini alimentari, educare all’approccio critico verso i cibi, fare cultura attraverso la scoperta dei sapori. Un contributo per la crescita integrale dei ragazzi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili