Connettiti con

Video

Precari scolastici, a “Porta a porta” il caso di una insegnante di Biancavilla

Pubblicato

il

insegnante-maria-strano-a-porta-a-porta

Storie di precariato nella scuola, storie di famiglie da dividere per essere immessi in ruolo. A “Porta a porta” si parla degli effetti dei provvedimenti del governo sulla pubblica istruzione. Tra gli insegnanti presenti nello studio televisivo più importante d’Italia, c’è pure Maria Strano.

Docente precaria di matematica ad Enna, mamma di due bambine, inserita nelle cosiddette “Gae” (Graduatorie ad esaurimento), la docente biancavillese tiene testa al sottosegretario Davide Faraone e rivendica il suo diritto di una stabilizzazione, senza che questa debba influire sugli affetti e sugli equilibri familiari.

La puntata si può rivedere al link che qui pubblichiamo. L’intervento di Maria Strano è al 100esimo minuto, verso la fine della puntata.

►GUARDA LA PUNTATA (dal 100esimo minuto)

Pubblicità
2 Commenti

2 Commenti

  1. Giuseppe Laudani

    16 Settembre 2015 at 15:42

    Faraone ridicolo, trova il problema alla soluzione, anziché il contrario. La Sicilia dovrebbe impugnare la legge sulla buona scuola come fatto da altre regioni. Vi è di più, come da Statuto siciliano la Regione Siciliana ha competenze esclusive sulla scuola primaria e concorrenti con lo stato sulla secondaria, ma stranamente Crocetta non fa uso neanche dei poteri che gli spettano per ubbidire al suo capo Renzi. C’è un nuovo movimento in Sicilia chiamato Sicilia Nazione (www.sicilianazione.eu) che si batte per mettere in prima linea i diritti e gli interessi della Sicilia e dei siciliani. Sosteniamolo! Al link sotto maggiori informazioni sul misfatto di Crocetta
    http://www.sicilianazione.eu/la-buona-scuola-la-deportazione-degli-insegnanti-siciliani-e-il-silenzio-di-crocetta/

  2. Giuseppe Laudani

    16 Settembre 2015 at 15:32

    Faraone ridicolo, trova il problema alla soluzione, anziché il contrario. La Sicilia dovrebbe impugnare la legge sulla buona scuola come fatto da altre regioni. Vi è di più come da Statuto siciliano la Regione Siciliana ha competenze esclusive sulla scuola primaria e concorrenti con lo stato sulle secondarie, ma stranamente Crocetta non fa uso neanche dei poteri che gli spettano per ubbidire al suo capo Renzi. L’articolo al link seguente spiega di più
    http://www.sicilianazione.eu/la-buona-scuola-la-deportazione-degli-insegnanti-siciliani-e-il-silenzio-di-crocetta/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Video

Nevica su Biancavilla: il fascino dei fiocchi sul campanile della Chiesa Madre

Un freddo “San valentino” con temperature che, secondo le previsioni, dovrebbero scendere anche sotto lo zero

Pubblicato

il

Ondata di freddo sulla Sicilia. E a Biancavilla cadono giù i fiocchi di neve. Un freddo “San Valentino” con temperature che, secondo le previsioni, dovrebbero scendere anche sotto lo zero.

La vista verso il centro storico di Biancavilla, nelle immagini girate dal balcone di casa di un nostro lettore, parlano da sé. Lo strato bianco sulle tegole delle case, in primo piano.

Sullo sfondo, i fiocchi che cadono sul campanile della Chiesa Madre. Una cartolina che suscita sempre il suo fascino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili