Connettiti con

Cronaca

Incidente nella notte sulla Ss 284: Fiat 127 contro auto dei carabinieri

Pubblicato

il

Piomba sull’auto dei carabinieri a velocità, senza un accenno di frenata. L’anziano 84enne alla guida della sua Fiat 127 non si è neanche accorto della presenza dei militari, intenti a regolare la viabilità e a dare assistenza ad un camionista che per un guasto al motore era rimasto fermo con il suo articolato. L’impatto è stato violento con il mezzo dei militari, che a sua volta, nello spostamento, ha coinvolto una terza auto, una Mercedes Classe A.

È successo poco prima della mezzanotte nel tratto di Biancavilla della Strada Statale 284, in direzione Adrano. L’assenza di illuminazione a quell’ora della notte (che rappresenta peraltro uno degli elementi critici spesso lamentati per questa trafficatissima arteria) ha probabilmente contribuito a provocare l’incidente.

Per le ferite che ha riportato nel violento impatto, l’anziano è stato trasportato con un’ambulanza del servizio del 118 all’ospedale “Cannizzaro” di Catania, dove adesso è ricoverato nel reparto di Ortopedia.

L’uomo resta sotto stretta osservazione, in prognosi riservata per politrauma. In particolare, ha riportato una profonda ferita ad una mano e una grave frattura al bacino.

Illesi i carabinieri che erano sul posto. Una delle altre persone presenti, invece, accortasi dell’arrivo a velocità della Fiat 127, ha avuto la prontezza di mettersi al sicuro, scavalcando il guardrail e finendo tra le sterpaglie. Accompagnata al pronto soccorso e sottoposta ad accertamenti, ha fortunatamente riportato soltanto qualche lieve ferita.

Ad effettuare i rilievi dell’incidente sono stati gli stessi carabinieri coinvolti, i quali sottolineano come tutti gli accorgimenti e le indicazioni del codice della strada per segnalare la loro presenza e quella del mezzo pesante in panne siano stati rispettati. Sul posto sono intervenuti pure i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Olio esausto all’ingresso dei seggi elettorali del plesso “Don Bosco”

Gesto vandalico o di protesta? Presidenti e scrutatori hanno dovuto attendere la pulizia del luogo

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Olio esausto sparso sulla porta e i gradini d’ingresso di uno degli edifici del plesso elementare “Don Bosco” del quartiere Cicalisi, a Biancavilla. La sostanza e la bottiglia in plastica che la conteneva sono state trovate nel padiglione B che ospitano le sezioni 16 e 17.

I presidenti e scrutatori, impegnati nelle operazioni per queste elezioni europee, avrebbero dovuto procedere con i consueti preparativi per la costituzione dei seggi. Ma non è stato possibile accedere ai locali. I funzionari del Comune hanno dovuto chiamare una ditta specializzata perché pulisse l’area.

Il fatto sarebbe accaduto con ogni probabilità questa notte. Sul gesto intenzionale non ci sono dubbi. Si tratta di capire il valore: azione vandalica o gesto politico di protesta? Certo è che chi l’ha compito ha scavalcato la recinzione del plesso scolastico (appartenente al Primo circolo didattico) per poi gettare la sostanza oleosa e lasciando a terra la bottiglia. Sul posto, è intervenuta una pattuglia della polizia locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti