Connettiti con

Politica

Pd, avanti: c’è posto per tutti Pappalardo passa ai democratici

Pubblicato

il

giuseppe-pappalardo

Giuseppe Pappalardo nel volantino elettorale delle ultime Amministrative

Formalizzata l’adesione del consigliere comunale lombardiano al partito di Glorioso. Con l’atto, di fatto, si sancisce il passaggio del suo entourage ai democratici, a cominciare dall’assessore Francesca Grigorio.

 

di Vittorio Fiorenza

Un Partito Democratico dal cuore grande. Talmente grande che apre, anzi spalanca le porte a tutti. A fare ingresso nel Pd biancavillese è Giuseppe Pappalardo. L’esponente lombardiano trasloca assieme al suo gruppo di sostenitori, portando in dote alla corte del partito di Glorioso diversi componenti, a cominciare dall’attuale assessore Francesca Grigorio.

Il passaggio dalla lista autonomista “Volare per Biancavilla” (nella quale era stato eletto alle ultime Amministrative) al Partito Democratico era risaputo da tempo. Qualche mese fa, una riunione della segreteria e del gruppo consiliare del Pd aveva decretato il nulla osta unanime al suo ingresso, inteso anche come apripista per altre adesioni di esponenti politici locali tradizionalmente lontani dalla sinistra.

Pappalardo si è avvicinato alla politica, anni fa, attraverso Forza Italia per poi aggregarsi alla formazione civica di Antonio Portale, fino a quando è stato folgorato dal Movimento per l’Autonomia. E nell’Mpa si era stabilito, riuscendo ad essere eletto consigliere comunale nel 2008 e distinguendosi prima nelle vesti di acceso oppositore di Glorioso e poi, dopo il ribaltone che mandò in frantumi l’alleanza Pd-Pdl, come suo assessore e vicesindaco.

Pappalardo si aggiunge ad altri che, negli anni o negli ultimi mesi, sono stati attratti, in maniera diretta o indiretta, esplicita o velata, nell’orbita del Pd biancavillese: da Pasquale Lavenia a Vincenzo Mignemi, da Grazia Ventura a Giuseppe Petralia e Vincenzo Chisari, da Giuseppe Sapienza a Giuseppe Salvà.

In quest’ottica, le voci che anche il resto degli autonomisti biancavillesi che fanno riferimento a Giuseppe Calaciura e a Salvuccio Furnari possa aderire al Pd si susseguono ormai da tempo. Voci che, però, i diretti interessati formalmente smentiscono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
33 Commenti

33 Commenti

  1. Antonio Longo

    10 Luglio 2015 at 21:18

    Quando i cittadini si allontanano dalla politica, la motivazione va ricercata in azioni di cambio casacca e in personaggi come il qui descritto Giuseppe Pappalardo. Non è una questione di idee diverse e visioni differenti della politica. Qui siamo alla mancanza dell’abc del buon senso e del rispetto dei cittadini-elettori. Le motivazioni che adduce questo consigliere sono semplicemente ridicole e anche un bambino capisce che tipo di concezione ha della politica e dello stare nelle istituzioni. Buona serata biancavillesi, continuate ad eleggere questa gente.

  2. Elisa

    10 Luglio 2015 at 21:15

    La politica è indecenza. I voltagabbana non li ho mai sopportati….

  3. s.giuffrida

    2 Luglio 2015 at 9:32

    uno schifo totale

  4. Antonella

    1 Luglio 2015 at 18:24

    Faccio notare che oltre a Pappalardo anche Francesca Grigorio è passata al Pd. Ovviamente la Grigorio è una nota e sfegatata militante di sinistra… per favore, finitela di giocare a fare i consiglieri e gli assessori… Occupatevi delle vostre professioni e lasciate spazio a persone nuove e non arriviste che cambiano posizione come bandiere al vento.

  5. vincenzo

    1 Luglio 2015 at 14:18

    Ragazzi li Comune non potrebbe mai comprare i pannelli solari da uno che è all’opposizione, sarebbe indecoroso, è l’unica spiegazione. Mi pare difficile che ad una certa età ci si svegli e ci si renda conto che i propri ideali politici siano cambiati, nè credo abbia importanza passare alla maggioranza che magari diventerà opposizione al prossimo turno…i fessi siete voi che votate gente del genere per un pezzo di pane, un posto al call center o al nuovo iperfamila che sta per aprire, o altre cose del genere..ognuno ha quel che si merita, non vi lamentate!

    • Giuseppe Pappalardo

      1 Luglio 2015 at 14:35

      Gentile Vincenzo, mi avrai confuso con altri….Io sono già nella maggioranza da 5 Anni!! Nessun cambiamento di coalizione col mio passaggio nel PD!! Inoltre non ho cambiato idea in merito ai miei ideali politici!! Rimango un autonomista convinto, ma sono anche appassionato dal grande tentativo di rinnovamento che il Premier Renzi sta provando a fare!! Tu se vuoi resta della tua idea. Grazie

      • Pippo Diolosà

        1 Luglio 2015 at 18:18

        Appassionato dal grande tentativo di rinnovamento che il Premier Renzi sta provando a fare?????? Ma sei serio? Ma a chi la vuoi dare a bere? Ti sembriamo imbecilli, idioti, coglioni che ammuccano ancora questi slogan vuoti del cazzo? Abbi la decenza di non dire ste scemenze. Nemmeno i più arretrati degli ignoranti credono più a queste frasette in politichese. Comunque tu e glorioso fate una bella coppia: siete fatti uno per l’altro. Vi assomigliate in tutto.

      • vincenzo

        10 Luglio 2015 at 20:35

        purtroppo lei sottovaluta che diversi cittadini l’avranno votata anche per il partito a cui apparteneva, e magari se fosse appartenuto al PD sin dall’inizio non l’avrebbero mai votata.Cambiando partito non ha di certo rispettato la volontà di chi l’ha votata. Prescindendo dai motivi che l’hanno spinta a cambiare partito, economici, politici, legittimi o criticabili, avrebbe prima dovuto dimettersi e poi cambiare partito.

  6. Francesco Lanza

    1 Luglio 2015 at 13:06

    Ma che maturità politica!! Salti della quaglia!!!!

    • Giuseppe Pappalardo

      1 Luglio 2015 at 14:07

      Gentile Anonimo ( nel senso che non la conosco ) Francesco Lanza, lei è libero di pensarla come vuole, ma ripeto il mio vecchio movimento ormai purtroppo non esiste più, e a 34 Anni avevo l’obbligo morale di continuare a spendermi per la vita pubblica di questa Città. Io ed i miei collaboratori, abbiamo scelto di aderire al PD proprio per dare continuità al progetto iniziato 5 anni fa con L’amministrazione Glorioso. E nemmeno si può parlare di interesse per le poltrone, in quanto il mio gruppo occupa già spazi importanti della vita amministrativa della Città…Più limpido di Così..

  7. Toni Toscano

    1 Luglio 2015 at 13:05

    il PD e caduto così in basso!!!!!!!!!!!!!

  8. Nino Pastanella

    1 Luglio 2015 at 13:04

    Non condivido le critiche precedenti. Non è Giuseppe Pappalardo che si sposta a sinistra, ma il il Pd che diventa ogni giorno che passa un partito neocentrista. Il Pd con la sinistra c’entra come i cavoli a merenda. Fa bene Giuseppe Pappalardo, uomo di centro, ad aderirvi.

  9. Placido

    1 Luglio 2015 at 12:49

    Tutti questi dei cittadini e della città se ne strabattono la minchia… Lo so che non pubblicheterete questo commento, ma è la sacrosanta verità. La politica se ne strabatte la minchia dei cittadini. La politica se ne strabatte la minchia dei cittadini. La politica se ne strabatte la minchia dei cittadini. La politica se ne strabatte la minchia dei cittadini.

    • Alaska

      1 Luglio 2015 at 17:04

      ……..e noi li votiamo.

  10. Ex Pci dai capelli grigi ormai

    1 Luglio 2015 at 12:40

    Non condivido le discussioni. Il Pd ormai è un partito snaturato, un comitato di potere che imbarca tutto e tutti senza distinzione. Adesso vi lamentate dell’ingresso di Pappalardo? E allora Mignemi, Salvà, Sapienza, Pasquale Lavenia (pagato 1500 euro per fare l’inutile consulente della spazzatura che invade biancavilla)? Questi che ‘centrano con il Pd? Un partito vergogna. Ridotto così da Renzi a livello nazionale e da Glorioso a livello locale. Ma questo si deve canidare alle regionali, quindi è disposto ad allearsi con Satana pur di arrivare allo scopo. Anzi no, Satana no. Poi perde i voti dei casiastri e dei neocatecumeni. Questa è la politica della vergogna, non degli interessi dei cittadini. Vergogna: avete distrutto la sinistra, l’avete infangata, avete umiliato la sua storia.

  11. Santangelo Giusy

    1 Luglio 2015 at 12:29

    Perché chiamarli “passaggi”, “adesioni”? Chiamateli per quello che sono: salti della quaglia, voltagabbana. Da uno che da oppositore di Glorioso diventa dall’oggi al domani suo vicesindaco, che cosa aspettarsi? Nulla. Un sacrosanto silenzio, almeno, per ragioni di decenza. Stia zitto e non blateri, egregio Pappalardo. Ma è veramente convinto che le persone siano idiote e non capiscano il motivo reale di questi voltafaccia???

    • Giuseppe Pappalardo

      1 Luglio 2015 at 14:12

      Gentile Santagelo Giusy ( Anonima in quanto non la conosco ), può spiegare a me e ai cittadini in cosa consiste il “motivo reale” e cosa sarebbe il voltafaccia da lei menzionati ? Grazie

      • Santangelo Giusy

        1 Luglio 2015 at 14:42

        Anche per me lei è un perfetto anonimo: non vedo alcuna traccia della sua attività politica e amministrativa per il bene dei cittadini.

      • Alaska

        1 Luglio 2015 at 17:39

        Ma sa cosa vuol dire anonimo ?
        Se non la conosce potrebbe’ essere una “sconosciuta”,
        ma non anonima, la Signora si e’ firmata con nome e cognome.

        Infine,
        per coerenza ed onesta’ intellettuale,
        dovrebbe essere Lei a spiegare (in primis ai Suoi elettori)
        il “motivo reale” del voltafaccia politico.

  12. Giuseppe Fallica

    1 Luglio 2015 at 10:51

    Il Pd, partito dal grande cuore. Così leggo nell’articolo. Domanda: sicuri che si tratta del cuore?

    • Alessio

      1 Luglio 2015 at 18:20

      si, in effetti sempre con la C comincia

  13. Alfio Pannello Termico

    1 Luglio 2015 at 10:49

    Da oggi in poi, quindi, il Pd diventa un partito fotovoltaico? Tutti a criticare Pappa: ma lui rappresenta le energie rinnovabili della politica biancavillese, mentre Glorioso è energia fossile.

    • Giuseppe Pappalardo

      1 Luglio 2015 at 14:09

      Gentile Alfio Pannello termico, ti ringrazio, effettivamente spero che il PD possa, ancora più di ieri, essere il partito di riferimento della Green Economy, del risparmio energetico, dell’efficienza e di tutte le tematiche ambientali !!

      • Ferrero

        1 Luglio 2015 at 20:46

        Ma non è lei quello dei manifesti elettorali abusivi che hanno imbrattato l’ambiente? Lei sta all’ambiente come il limone sulla Nutella.

      • Francesco Fallica

        8 Luglio 2015 at 19:32

        Lo stesso PD che a livello regionale ha dato via alle trivellazioni petrolifere? Lo stesso PD che a livello nazionale ha approvato lo sblocca italia (con la i minuscola) che avvantaggia le lobby che operano con le energie fossili?
        Onestamente, non mi importa se ti muovi da destra a sinistra senza preoccuparti dei tuoi elettori (pratica che oltretutto è diventata abbastanza consueta tra voi politici), ma almeno evita di arrampicarti sugli specchi utilizzando questi spot elettorali old-style.

  14. salvo catalfo

    1 Luglio 2015 at 10:41

    Nel curriculum di Pappalardo si omette di dire che il suo esordio è stato con Bianca… Pizzeggiando: un vero e proprio battesimo politico, esperienza sostanziale e duratura (per usare le stesse parole del consigliere).

  15. Alaska

    1 Luglio 2015 at 10:29

    Trasferimento a parametro ZERO.

  16. Nicolino UnAmico Incomune

    1 Luglio 2015 at 0:39

    se li è girato tutti i partiti. in base dove girava il vento del potere in quel momento. Anche in Rifondazine si voleva candidare una volta….. immaginate un che veniva da forza italia come lo han mandato… ahahhaha …. povero Berlinguer e Gramsci !!!! Povera Patria http://www.bing.com/videos/search?q=povera+patria+di+battiato&FORM=VIRE1#view=detail&mid=99580471B99A595CA4E899580471B99A595CA4E8

  17. Antonio Verzì

    30 Giugno 2015 at 23:50

    Più che Volare per Biancavilla…. Svolazzare!!! La politica non fa per me.

  18. Saro Crocetta

    30 Giugno 2015 at 23:47

    Secondo me il Pd è ad immagine e somiglianza di Pappalardo e Pappalardo è lo specchio del Pd: sono fatti l’uno per l’altro. Ottima scelta, congratulazioni ad entrambe le parti. Glorioso, un vero colpaccio: un grande sostenitore per le tue Regionali.

  19. Giuseppe Pappalardo

    30 Giugno 2015 at 23:06

    Il Giornalista nel suo articolo, dimentica di dire, che sono stato Consigliere di Istituto al Liceo scientifico con i “liberali per la scuola”, che da piccolo alle medie simpatizzavo per Craxi e che alle scuole elementari ammiravo Andreotti….. Ma per favore ho solo 34 Anni !!! Nella mia militanza politica l’unica appartenenza sostanziale e duratura ( 11 Anni ) è quella Dell’M.P.A. . Esperienza che mai rinnegherò e che purtroppo per le ormai note vicende giudiziarie che hanno coinvolto i vertici può considerarsi chiusa!!

    • Salvatore

      30 Giugno 2015 at 23:35

      Craxi, Andreotti… poi Lombardo… ora con Glorioso… Minchiuna…. ta poi vantari… E meno male che hai 34 anni. Non oso pensare con chi starai quando sarai “adulto”…

  20. Nicolino UnAmico Incomune

    30 Giugno 2015 at 21:11

    Il partito dei cano e dei porci ormai. Acceso oppositore? AHAHAHAHA Faceva sulu schifiu con la sua voce. La sua opposizione ? Ha contestato solo un lampione dell’illuminazione pubblica a piazza roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Bonanno dà l’annuncio atteso da oltre 16 anni: «Approvato Prg di Biancavilla»

Un lunghissimo iter per uno strumento urbanistico già superato, il sindaco: «Adesso va adeguato»

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Dopo un iter durato oltre 16 anni, l’assessorato regionale al Territorio e Ambiente ha ufficialmente dato il via libera al Piano Regolatore Generale di Biancavilla. Gli ultimi passaggi di sorta erano state le controdeduzioni inviate dal Consiglio Comunale alla Regione.

«In altri tempi, avremmo potuto parlare di un traguardo storico ma oggi mi preme, semmai, evidenziare come siamo riusciti a condurre in porto una nave che era stata fatta arenare durante il suo tragitto», spiega il sindaco Antonio Bonanno.

Il percorso burocratico-amministrativo per l’adeguamento del Prg è cominciato durante la Giunta del sindaco Mario Cantarella.

«Abbiamo sbloccato un iter fermo da anni. E questo è un fatto. Ma questo Prg, così come ho avuto modo di sottolineare in decine di altri interventi, è anche –sottolinea Bonanno– un Piano abbondantemente sorpassato. E questo è un altro fatto».

«Siamo riusciti chiudere un capitolo che incideva anche sulla tutela della salute in riferimento alla specificità della fluoroedenite ed ai parametri di sviluppo legati alla nostra città ed al territorio».

«Assieme alla mia giunta, al consiglio comunale, alle forze politiche e sociali e di concerto ai tecnici penseremo a come migliorare un Prg che va riportato al passo con i tempi e, dunque, con le esigenze dei biancavillesi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili