Connettiti con

Politica

Parchi gioco devastati: l’opposizione chiede sistemi di videosorveglianza

Pubblicato

il

degrado-al-parco-diritti-dell-infanzia5

Devastazione al parco “Diritti dell’infanzia”, che affianca via Maria Santissima Addolorata

Parchi gioco devastati con atti vandalici. Una distruzione ai danni di strutture comunali fruite dai bambini. A Biancavilla si verificano sempre più spesso. Di contro, non si sono mai avute notizie di controlli mirati o sanzioni elevate dalla polizia municipale. Un cortocircuito che, da una parte mostra la diffusa inciviltà e, dall’altra, l’assenza di un’autorità comunale che sappia svolgere il proprio compito.

In questi giorni, Biancavilla Oggi ha mostrato e documentato con video e foto lo stato pietoso in cui sono ridotti piazza “Martiri d’Ungheria” (il servizio di Tva non ha bisogno di ulteriori commenti) e il Parco “Diritti dell’infanzia” (vergogna: nemmeno l’intitolazione si riesce a fare rispettare).

GUARDA IL VIDEO

Ecco piazza “Martiri d’Ungheria”: cittadini incivili, Comune assente

GUARDA LE FOTO

Si chiama parco “diritti dell’infanzia”, ma qui i bimbi giocano tra i rifiuti

Si tratta di due casi. Ma in realtà situazione analoghe si ripetono spesso in altri angoli di Biancavilla.

Di fronte all’incapacità di prevenire e reprimere tali episodi, i consiglieri di opposizione hanno protocollato una mozione per impegnare l’amministrazione Glorioso ad installare un sistema di videosorveglianza nelle piazze dotate di area gioco per bambini: piazza Falcone-Borsellino, piazza Sgriccio, parco “Diritti dell’infanzia”, piazza “Martiri d’Ungheria”.

«Riteniamo opportuno installare degli impianti di videosorveglianza –spiega il consigliere Mauro Mursia di Forza Italia– nei parchi giochi che sono soggetti a frequenti atti vandalici, al fine di evitare un continuo dispendio economico da parte del Comune, dovuto alla continua manutenzione, e al fine di poter garantire la sicurezza e l’incolumità dei bambini e delle persone che li frequentano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Rivoluzione nel centro storico di Biancavilla che diventa isola pedonale

Provvedimento sperimentale , il sindaco Bonanno: «Uno spazio libero da auto per cittadini e bambini»

Pubblicato

il

A partire da domenica 28 febbraio il centro storico cittadino sarà chiuso al traffico dalle 9 alle 13. Da Piazza Idria a Piazza Sant’Orsola, passando per Piazza Roma, il “cuore” della città diventa Isola pedonale riservata soltanto ai cittadini.

«È un progetto sperimentale – spiega il sindaco Antonio Bonanno – che la mia amministrazione ha deciso di avviare per ridare vivibilità all’ampio percorso del nostro centro storico. Valuteremo l’impatto e verificheremo se ci sono delle correzioni da apportare».

«Vorrei che i bambini e, più in generale, tutti i cittadini –specifica Bonanno– usufruissero degli spazi liberati dalle auto per mezza giornata. Penso anche a tutti i ciclisti per i quali tutto il percorso rappresenta una sorta di passeggiata ideale».

L’intervento è stato pianificato in collaborazione con il Comandante della Polizia municipale. Previste, nei casi di necessità, le alternative per non penalizzare quanti devono muoversi in auto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili