Connettiti con

Cronaca

Panico per cane di grossa taglia Giovane azzannato ad un braccio

Pubblicato

il

azzannato-al-braccio-da-un-cane

Le ferite al braccio riportate dal giovane 22enne aggredito dal cane

Vittima dell’attacco, in via degli Oleandri, un 22enne. Il randagismo non c’entra. L’animale è uscito da un terreno privato, sfruttando un’apertura presente nella recinzione.

 

di Vittorio Fiorenza

Lo ha azzannato ripetutamente, provocandogli ferite al braccio. Un cane di grossa taglia (incrocio con un pastore tedesco) ha seminato il panico, in via degli Oleandri, nel quartiere a nord di viale dei Fiori a Biancavilla. Uscito dalla sua recinzione, da una piccola apertura della rete metallica che delimita un terreno della vicina via delle Acacie, il cane ha puntato un ragazzo di 22 anni, che percorreva la strada a piedi.

Si è avventato ad un braccio. Le urla hanno fatto uscire i vicini di casa, che in qualche modo sono intervenuti. Messo in fuga l’animale, è stata chiamata un’ambulanza del 118. Gli operatori sanitari hanno effettuato una prima medicazione, poi i familiari hanno trasportato la vittima al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Biancavilla per ulteriori accertamenti.

Sull’accaduto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale, che hanno chiesto ai proprietari del cane (che si sono dimostrati dispiaciuti per quanto successo, mettendosi a disposizione per ogni necessità) di esibire la documentazione sulla microchiappatura e le vaccinazioni dell’animale.

I familiari del giovane si sono riservati di presentare denuncia alla stazione dei carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Da una cicca di sigaretta all’incendio, soccorse due ragazze a Biancavilla

Intervento dei vigili del fuoco in un’abitazione di via Greco Sicula, nel quartiere “Cristo Re”

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Una sigaretta che si pensava spenta nel posacenere finisce nella spazzatura, posta in sacchetti sul balcone, al primo piano di un’abitazione. Qualche minuto e si sprigionano fiamme e fumo. È accaduto in via Greco Sicula, a Biancavilla, nel quartiere della parrocchia Cristo Re.

Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano, che hanno messo in sicurezza i luoghi. Sul posto anche agenti della polizia locale.

Un’ambulanza del 118 con medico a bordo è stata chiamata per dare soccorso a due sorelle di 11 e 14 anni, le uniche che erano in casa. Avevano respirato i fumi e per precauzione si è preferito sottoporle all’esame medico. Per loro, comunque, nulla di grave. Non è stato necessario il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”.

Quanto alla casa, al di là dei luoghi anneriti dal fumo, per fortuna resta agibile e quindi abitabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti