Connettiti con

Scuola

Pilar Castiglia parla di violenza sulle donne in una scuola “maschile”

Pubblicato

il

conferenza-pilar-castiglia-industriale

di Vittorio Fiorenza

Parlare di violenza sulle donne in una scuola con alunni a prevalenza maschile. È quello che ha fatto Pilar Castiglia, presidente del centro antiviolenza Calipso, all’Istituto Industriale di Biancavilla. La richiesta di un suo intervento è arrivata dagli stessi studenti, che hanno ospitato il legale, noto per le sue battaglie e la tutela legale a difesa di donne maltrattate e violentate, nel corso di un’assemblea d’istituto.

Tante le domande, le curiosità da parte degli alunni, segno che l’argomento suscita interesse. Ed è significativo che ci sia stata questa sensibilità in una scuola frequentata soprattutto da ragazzi.

«Significa -spiega a Biancavilla Oggi, l’avv. Castiglia- che il fenomeno della violenza sulle donne non riguarda solo le donne ma riguarda tutti. È una battaglia di civiltà che deve essere portata avanti da uomini e donne insieme. È importante che i ragazzi abbiano compreso che loro devono essere parte attiva nel cambiamento verso una società che veda uomini e donne convivere in un rapporto paritario e di rispetto reciproco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Sostenibilità ambientale, nelle scuole di Biancavilla erogatori di “acqua buona”

Progetto quinquennale, l’assessore Luigi D’Asero: «Minore consumo di plastica, servizio gratuito»

Pubblicato

il

Il Comune di Biancavilla ha aderito al progetto “L’Acqua che fa Scuola”. A partire dal prossimo anno scolastico, sarà a disposizione “acqua buona” per i ragazzi delle scuole. L’obiettivo è educare i più piccoli ad un atteggiamento responsabile nei confronti della sostenibilità ambientale.

L’installazione di un erogatore d’acqua nelle scuole riduce in maniera sensibile l’utilizzo della plastica.

«L’iniziativa – spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione, Luigi D’Asero – rappresenta un ulteriore passo in avanti dell’amministrazione in tema di ecologia e rispetto dell’ambiente per il minor consumo di plastica. Nel contempo, per i bambini e tutto il personale scolastico, il servizio completamente gratuito».

Il progetto avrà una durata complessiva di 5 anni e prevede anche il coinvolgimento degli operatori commerciali del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili