Connettiti con

Politica

Ventura e Grigorio nuovi assessori Furnari “resiste”, ma il Pd lo molla

di Vittorio Fiorenza Grazia Ventura e Francesca Grigorio sono formalmente due nuovi assessori della giunta comunale. (LEGGI LE SCHEDE BIOGRAFICHE). La nomina e il giuramento sono avvenuti nell’aula consiliare, davanti al sindaco Giuseppe Glorioso. Sostituiscono Gianluigi D’Asero e Rosanna Bonanno, nell’ambito di un turnover deciso tra le forze di maggioranza. A giorni la distribuzione delle […]

Pubblicato

il

nomina-assessori-grazia-ventura-e-francesca-grigorio

Il sindaco Glorioso nomina Grazia Ventura e Francesca Grigorio nuovi assessori

di Vittorio Fiorenza

Grazia Ventura e Francesca Grigorio sono formalmente due nuovi assessori della giunta comunale. (LEGGI LE SCHEDE BIOGRAFICHE). La nomina e il giuramento sono avvenuti nell’aula consiliare, davanti al sindaco Giuseppe Glorioso. Sostituiscono Gianluigi D’Asero e Rosanna Bonanno, nell’ambito di un turnover deciso tra le forze di maggioranza. A giorni la distribuzione delle deleghe, compresa quella della vicesindacatura, finora ricoperta da D’Asero. La delega ai Servizi sociali dovrebbe restare al gruppo degli autonomisti e quindi affidata alla Grigorio.

Si tratta, tuttavia, di un rimpasto incompleto. Nonostante accordi e decisioni presi anche in seno alla segreteria del Partito democratico, non ha ancora rassegnato le proprie dimissioni l’assessore Giuseppe Furnari.

Da parte del primo cittadino si vuole evitare di arrivare ad uno strappo, che significherebbe procedere con una revoca. Certo è che la tempistica preventivata dallo stesso Glorioso nell’intervista a Biancavilla Oggi («Il problema dei posti c’è ma sarà risolto in mezza giornata») per concludere questa fase politica si è rivelata insufficiente. Una fase che avrebbe dovuto concludersi con la contemporanea sostituzione di tre assessori. Invece rimane un’appendice ancora da trattare. In settimana dovrebbe arrivare una soluzione definitiva.

Intanto, il Pd, secondo le dichiarazioni del suo segretario, Giuseppe Milazzo, a Biancavilla Oggi, è netto: «Giuseppe Furnari deve dimettersi, lo abbiamo detto in tutte le linguee a lui e al sindaco».

Secondo equilibri interni al gruppo del Pd, ad indicare il nuovo assessore dovrebbe essere il consigliere Alfredo La Delfa o, in subordine, Vincenzo Cantarella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Antonio Bonanno rinuncia all’aumento del proprio “stipendio” di sindaco

Notevole risparmio per il Comune: la scelta ricadrà in automatico pure su tutti gli amministratori

Pubblicato

il

Una legge regionale ha aumentato le indennità di funzione dei sindaci. Un atto che ricade, a cascata, anche sugli altri amministratori (vicesindaci, assessori, presidenti del Consiglio Comunale e consiglieri).

A Biancavilla, però, il primo cittadino ha rinunciato a tale aumento di “stipendio”. Antonio Bonanno lo ha già formalmente comunicato al segretario generale. Gli uffici comunali, quindi, sono tenuti al calcolo delle “spettanze”, così come finora è avvenuto, senza ulteriori carichi per l’ente.

«La mia decisione –spiega Bonanno– è coerente con il mio primo atto da sindaco. Appena insediato, tagliai del 30% le indennità del sindaco e degli amministratori».

Il risparmio economico per il Comune di Biancavilla è in via di definizione da parte degli uffici competenti. Certo è che si tratta di somme non di poco rilievo.

«Gli effetti della rinuncia –sottolinea ancora Bonanno– portano a un notevole risparmio. L’aumento delle indennità dei sindaci ridetermina, infatti, anche il compenso massimo mensile percepibile dagli assessori, dai consiglieri comunali e dal presidente del Consiglio Comunale. Per le regioni a statuto speciale, come la Sicilia, gli aumenti sono a carico degli enti interessati. Graverebbero, cioè, sulle casse del Comune di Biancavilla e questo non possiamo permettercelo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili