Connettiti con

Cronaca

Il ritorno dei ladri, furto in tabaccheria: rubati “Gratta e vinci” e sigarette

Pubblicato

il

tabaccheria-atanasio

L’edicola-tabaccheria di via Vittorio Emanuele derubata

di Vittorio Fiorenza

Stavolta il colpo è stato messo a segno. Alcune settimane fa non c’erano riusciti, ma adesso hanno infranto la porta di ingresso e, entrati nell’esercizio, hanno portato via stecche di sigarette, “Gratta e vinci” e soldi in contante. Ancora da definire con esattezza il danno provocato.

A subire l’ennesimo furto a Biancavilla è stata, poco prima delle 3 di notte, l’edicola-tabaccheria Atanasio di via Vittorio Emanuele, in pieno centro storico.

tentato-furto-rivendita-tabacchi-edicola

Vetrina in frantumi lo scorso settembre, in occasione nel furto fallito

Sull’accaduto hanno già avviato le indagini i carabinieri. Come ricostruito dai militari dell’Arma, sulla base delle immagini delle telecamere a circuito chiuso del sistema di videosorveglianza di altri esercizi commerciali del tratto di strada (la tabaccheria ne è sprovvista), pare che ad agire siano state più di due persone. Forse una grossa pietra è stata utilizzata per mandare in frantumi la vetrata.

Una volta entrati dentro, i malviventi hanno agito in pochi minuti, rubando sigarette e schede del “Gratta e vinci”, oltre ai soldi rimasti nella cassa dalla sera precedente. I ladri si sono poi dati alla fuga a bordo di una Fiat Punto.

La stessa edicola-tabaccheria era stata presa di mira lo scorso 16 settembre con le stesse modalità. In quell’occasione, la vetrata della porta di ingresso fu danneggiata, ma i malviventi non riuscirono ad entrare ed il colpo sfumò.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Da una cicca di sigaretta all’incendio, soccorse due ragazze a Biancavilla

Intervento dei vigili del fuoco in un’abitazione di via Greco Sicula, nel quartiere “Cristo Re”

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Una sigaretta che si pensava spenta nel posacenere finisce nella spazzatura, posta in sacchetti sul balcone, al primo piano di un’abitazione. Qualche minuto e si sprigionano fiamme e fumo. È accaduto in un’abitazione di via Greco Sicula, a Biancavilla, nel quartiere della parrocchia Cristo Re.

Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano, che hanno messo in sicurezza i luoghi. Sul posto anche agenti della polizia locale.

Un’ambulanza del 118 con medico a bordo è stata chiamata per dare soccorso a due sorelle di 11 e 14 anni, le uniche che erano in casa. Avevano respirato i fumi e per precauzione si è preferito sottoporle all’esame medico. Per loro, comunque, nulla di grave. Non è stato necessario il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”.

Quanto alla casa, al di là dei luoghi anneriti dal fumo, per fortuna resta agibile e quindi abitabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti