Connettiti con

Cronaca

In zona Martina trovati un furgone rubato ed attrezzi da scasso

Pubblicato

il

di Vittorio Fiorenza

Il sospetto principale è che sia servito per uno dei colpi tentati o messi a segno, nelle ultime settimane, in appartamenti o attività commerciali della zona. Il mezzo, un furgone Ford Transit di colore bianco, era parcheggiato in una traversa non illuminata di via della Montagna, nella parte alta di contrada Martina, a Biancavilla.

La sua presenza ha incuriosito un operatore di una società di vigilanza privata che svolgeva il suo normale servizio notturne per alcune attività imprenditoriali della zona. Già un primo controllo effettuato attraverso la sala operativa dell’istituto di vigilanza ha dato conferma ai sospetti: il mezzo, intestato ad una ditta, risultava rubato a Catania.

Da qui, la segnalazione ai carabinieri della compagnia di Paternò, che sono poi intervenuti con una pattuglia del nucleo radiomobile. Il giorno dopo, nella stessa zona, pare siano stati rinvenuti diversi attrezzi tipici da “scasso”.

Sono scattate, quindi, tutte le verifiche e gli accertamenti che in questi casi vanno svolte, nel tentativo di trovare tracce e indizi che possano provare un collegamento con recenti episodi criminali.

Di furti e scassi, in effetti, nelle ultime settimane, soltanto a Biancavilla, se ne sono registrati diversi. L’ultimo fatto riguarda un tabacchino di via Vittorio Emanuele: i ladri hanno tentato, col l’ormai consueto metodo della “spaccata”, di distruggere la porta dell’esercizio. Hanno mandato in frantumi parte della vetrata, ma il colpo è fallito. Colpo messo a segno, invece, in un’abitazione di via Marco Botzaris: approfittando dell’assenza dei proprietari, i ladri hanno messo a soqquadro la casa, portando via un motozappa, oggetti d’oro ed oggetti d’arredo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Si ribalta l’auto della Misericordia, ferite madre e figlia di Biancavilla

Incidente autonomo: le due donne ricoverate a Catania, contusioni per due giovani del Servizio civile

Pubblicato

il

Un Fiat Doblò della “Misericordia” di Adrano, che percorreva la Ss 121, si è ribaltato. Un incidente autonomo, forse dopo l’urto di un sasso sulla carreggiata, all’altezza del centro commerciale Etnapolis. A bordo, oltre a due giovani del servizio civile, anche due donne di Biancavilla, madre e figlia (quest’ultima disabile), dirette a Catania per una visita medica. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, carabinieri e vigili del fuoco.

Le due donne sono ora ricoverate, anche se non desterebbero particolari preoccupazioni. In un primo momento si era temuto, in particolare per la persona più anziana, trasportata in elisoccorso al “Cannizzaro”. La figlia è stata trasportata al Policlinico di Catania. I due accompagnatori, 19enni, dopo le prime cure all’ospedale di Paternò, sono tornati a casa, seppur con contusioni e lievi traumi.

Pietro Branchina, governatore della Misericordia di Adrano, si è subito recato sul luogo dell’incidente ed è rimasto in contatto con i due giovani le due donne di Biancavilla e i rispettivi familiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili