Connettiti con

Cronaca

Insultò il marito: «Sei un impotente», la donna citata a giudizio per ingiuria

Pubblicato

il

Si sarebbe rivolta al marito con la peggiore delle frasi che un uomo possa sentirsi dire: «Bastardo, non sei un uomo, sei un impotente». Manifestazioni d’ira tipiche di una coppia in crisi. E in effetti, l’episodio riguarda due coniugi di Biancavilla che stanno attraversando una causa di separazione.

Quella offesa, però, lui non l’ha proprio gradita. Così, non soltanto ha presentato querela contro la donna. Ma l’uomo, assistito dall’avv. Pilar Castiglia, ha allegato anche altre accuse contro di lei su fatti che coinvolgerebbero pure il figlio minore della coppia.

Svolte le opportune indagini sui fatti raccontati, che risalirebbero allo scorso anno, il pubblico ministero, Agata Consoli, della Procura distrettuale di Catania, ha adesso firmato un decreto di citazione a giudizio nei confronti della donna.

L’imputata dovrà rispondere di ingiuria per la frase rivolta all’uomo, ma anche di danneggiamento perché le viene contestata la circostanza nella quale lei avrebbe scagliato una pietra contro l’auto del coniuge. Non solo: il pm contesta i reati di percosse ed ingiuria ai danni del figlio, il quale sarebbe stato preso a calci dalla madre e, in un’altra occasione, offeso con la frase: “Bastardo, faccia di cane”.

L’imputata, pertanto, dovrà comparire davanti al Tribunale di Catania, in composizione monocratica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Abbandono di rifiuti, due vigili urbani beccano una donna “insospettabile”

Gli agenti biancavillesi hanno identificato la cittadina incivile: dovrà pagare una multa salata

Pubblicato

il

Una donna “insospettabile” è stata colta da due vigili urbani di Biancavilla mentre abbandonava sacchetti di spazzatura. I due agenti, tra coloro assunti da poco, hanno provveduto ad identificare la donna, che ora dovrà pagare una salata sanzione. L’episodio è avvenuto nelle ore in cui si stava ripulendo la discarica illegale di via dei Pini.

«È il quadro impietoso del ‘riempi e svuota’ – è il commento del sindaco Antonio Bonanno – cui siamo costretti ad assistere per l’incomprensibile atteggiamento di pochi cittadini che inspiegabilmente non intendono adeguarsi a una regolare raccolta differenziata che proprio a Biancavilla dà i propri frutti con numeri record».

Il primo cittadino definisce «gesti ostili e insensati» le condotte di cittadini che di proposito violano le più elementari regole. La multa elevata alla cittadina incivile possa servire «da lezione –auspica Bonanno – a quei pochi incivili che ancora si rifiutano di aderire alla efficiente raccolta differenziata in tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti