Connettiti con

In città

In piazza Sgriccio mercatino del libro usato dei “Giovani in Azione”

Pubblicato

il

Dal 1° settembre, mercatino del libro usato presso piazza Sgriccio 10, a Biancavilla. L’iniziativa è gestita dall’associazione “Giovani in Azione” con lo scopo di dare un aiuto concreto alle famiglie.

Marco Chisari, rappresentante alla Consulta, e Claudio Ventura, rappresentante d’istituto del liceo scientifico di Adrano, sottolineano che «in qualità di rappresentati degli studenti abbiamo sentito il dovere di portare avanti questa iniziativa con l’obiettivo di aiutare le famiglie e gli studenti che devono acquistare i testi scolastici evitando che siano salassati dal passaggio in libreria».

angelo d'urso

Angelo D’Urso

Quella del mercatino non è l’unica iniziativa avviata nella sede di piazza Sgriccio. Si sta promuovendo, infatti, una raccolta firme per chiedere che il Comune fornisca in comodato d’uso i libri di testo delle scuole medie agli studenti provenienti da un nucleo familiare con basso reddito.

«Il dilagare della crisi economica –spiega Angelo D’Urso, promotore della petizione– ci spinge a tentare di dare un aiuto concreto alle famiglie con basso reddito, famiglie che hanno difficoltà anche ad acquistare i libri usati e, dato che noi abbiamo sempre ritenuto essenziale garantire il diritto allo studio di tutti e non possiamo permettere che questo diventi un privilegio degli studenti provenienti da famiglie agiate, chiediamo all’amministrazione comunale, tramite questa raccolta firme, che acquisti i libri per tali famiglie e li dia in comodato d’uso. Inoltre invito anche i professori ad aiutare le famiglie, adottando per più anni possibili gli stessi libri di testo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

Riconoscimento al dott. Calaciura per il suo impegno nella sanità

Targa consegnata al medico biancavillese in occasione di un incontro del Lions club

Pubblicato

il

Si è distinto per «il suo impegno sanitario svolto con disponibilità e competenza a favore della Comunità». Sono queste le motivazioni del riconoscimento dato al dott. Giuseppe Calaciura, medico biancavillese, già direttore generale dell’Asp di Catania. Al dott. Calaciura consegnata una targa, in occasione di incontro sulla Sanità, organizzato dal Lions Club Adrano Bronte Biancavilla, presieduto da Graziella Portale.

Le motivazioni che hanno spinto i soci dell’associazione a questo riconoscimento sono state enunciate dal past president Giosuè Greco, promotore dell’evento assieme a Salvuccio Furnari, che ha moderato l’incontro.

Il confronto si è svolto nella sala consiliare di Biancavilla. Tanti gli operatori sanitari e cittadini, che hanno apprezzato il gesto del Lions verso l’autorevole personalità biancavillese.

L’incontro si è incentrato sul tema “Sanità pubblica e privata, un’integrazione possibile?”. Sono intervenuti il direttore sanitario dell’Asp CT, Antonino Rapisarda, e il presidente regionale Aceres, Michele Sciuto.

Evidenziate le cause delle criticità in atto: le lunghe liste di attesa, le dimissioni e la carenza di personale. Ma anche i sovraffollamenti nei Pronto Soccorsi.

Espresso l’auspicio di una revisione della rete ospedaliera e della medicina territoriale. L’intento è dare seguito alle disposizioni che stanno maturando in ambito regionale per una proficua collaborazione tra Pubblico e Privato. Ne trarrebbero benefici i cittadini bisognosi di cure sanitarie e garantire il diritto costituzionale alla salute.

Presenti il sindaco Antonio Bonanno, il presidente del Consiglio Comunale Gianluigi D’Asero, il presidente di zona Lions, Dino Distefano, il dirigente Asp Franco Luca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti