Connettiti con

Fuori città

La “casermetta” di Piano Mirio di nuovo fruibile, dopo i lavori di ristrutturazione

La struttura, che si trova nella pineta comunale, verrà affidata ad un’associazione ambientalista

Pubblicato

il

È il “quartiere generale” sotto il Vulcano per tutto ciò che riguarda Ambiente e Natura. La nuova casermetta di Piano Mirìo si trova nel cuore del Parco dell’Etna in territorio di Biancavilla ed è, d’ora in poi, un punto di riferimento delle meraviglie che racchiude la nostra amata Muntagna.

La casermetta – di nuovo fruibile, dopo la ristrutturazione – sarà subito affidata a una associazione ambientalista che ne custodisca l’integrità e, al tempo stesso, accolga le proposte dell’amministrazione che puntano alla centralità della “Terza Porta dell’Etna”, l’entrata verso l’Etna identificata come “Porta del Sole”.

Dalla Casermetta partiranno passeggiate ecologiche e di (ri)scoperta del paesaggio che, vale la pena ricordare, è stato inserito nel patrimonio mondiale dell’Unesco. Attorno all’area della Casermetta, raggiungibile in una manciata di minuti dal centro di Biancavilla, c’è uno spazio attrezzato per pic-nic e pause ristoro.

«La ristrutturazione del “Punto Base” di Piano Mirìo, resa possibile grazie a un finanziamento del Gal Etna – spiega il sindaco Bonanno – fa della Casermetta un punto d’approdo e anche di ripartenza verso l’Etna. Un percorso annunciato da vigneti dove si produce il vino d’eccellenza di Biancavilla e che si dipana attraverso fitti boschi di castagni e querce. È la nostra “Porta del Sole” che illumina l’Etna». Il finanziamento del Gal è stato di 147mila euro.

Alla riapertura della struttura, collocata nella pineta comunale, presenti i rappresentanti del Parco dell’Etna e del Gal. Hanno partecipato pure il Cai, gli scout, la Pcb ‘Odv, alcuni produttori locali e padre Giovanbattista Zappalà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fuori città

“Non solo danza”, premiate le ballerine della palestra Etna Taekwondo

La realtà associazionistica biancavillese insignita ad Augusta anche del prestigioso “Elite Award”

Pubblicato

il

Il gruppo di danza della palestra “Etna Taekwondo Biancavilla” ha brillato al concorso “Non Solo Danza” ad Augusta, dimostrando dedizione e passione per l’arte della danza. Le giovani ballerine hanno conquistato risultati eccezionali, portando a casa non solo riconoscimenti sul podio, ma anche borse di studio e premi speciali.

La palestra stessa insignita, inoltre, del prestigioso “Elite Award”: un riconoscimento che sottolinea l’impegno e la crescita costante della danza presso la “Etna Taekwondo”. La maestra Elisa Laudani si dice soddisfatta dei risultati ottenuti, rimarcando che il percorso di crescita è iniziato soltanto due anni fa. Rivolgendosi alle sue allieve, ha sottolineato l’importanza dello spirito di sacrificio e dell’amore per la danza per raggiungere livelli elevati.

I risultati ottenuti parlano da soli: Angelica Salvà Gagliolo si è classificata al secondo posto, seguita da Azzurra Battiato, Domiziana Floresta e Arianna Bonaccorso, tutte al terzo posto. Giorgia Lavenia ha raggiunto il quarto posto nella propria categoria. Il successo di ognuna di loro è ancora più straordinario se si considera la competizione accesa di fronte a una giuria composta da rinomati ballerini e coreografi, tra cui Amilcar Moret Gonzalez, noto ballerino di “Amici”, ed Ester Parisi.

Dalla palestra biancavillese non sono mancati i «complimenti a tutte le ballerine per le performance e per aver rappresentato con maestria la palestra Etna Taekwondo Biancavilla. La crescita e il successo della squadra sono un segno tangibile del talento e dell’impegno presenti all’interno della comunità di Biancavilla».

RIPRODUZIONE RISERVATA 

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti