Connettiti con

In città

Le reliquie di San Placido portate tra i reparti dell’ospedale di Biancavilla

Pubblicato

il

Tradizionale visita agli ammalati da parte del circolo dei devoti del patrono di Biancavilla. Assieme al gruppo anche padre Pino Salerno e i Volontari Ospedalieri Italiani.

 

di Vittorio Fiorenza

Tradizionale visita agli ammalati ricoverati all’ospedale di Biancavilla da parte del Circolo San Placido. Una delegazione del gruppo di devoti, guidati dal presidente Alessandro Rapisarda e dal prevosto, padre Pino Salerno, è stata tra i reparti della struttura sanitaria, portando il braccio reliquario del martire benedettino. Assieme a loro anche l’associazione dei Volontari Ospedalieri Italiani, che svolge servizio a Biancavilla ormai da alcuni anni.

Ammalati, medici, infermieri ed operatori sanitari hanno avuto modo di avvicinarsi alla figura del patrono di Biancavilla, di accostarsi in preghiera o intonare l’inno dedicato al santo.

«Con l’avvicinarsi delle giornate dei festeggiamenti dedicate al nostro patrono –dice il presidente del circolo, Alessandro Rapisarda– per noi è importante portare un segno vicinanza a chi soffre e a coloro che si trovano ricoverati all’ospedale. Segni di solidarietà che ognuno di noi, in ambito parrocchiale o associazionistico, compie non soltanto in queste giornate ma durante tutto il resto dell’anno, in maniera silenziosa e sincera».

Oltre alla visita agli ammalati, altra iniziativa socio-culturale promossa dal circolo è quella che coinvolge le scuole elementari e medie del paese. Un tour tra gli alunni per fare conoscere la storia, il culto e la devozione legate al patrono cittadino.

LEGGI L’ARTICOLO

San Placido tra storia e leggenda spiegato agli alunni di Biancavilla

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

Serata blues a Biancavilla con brani di B.B. King, Eric Clapton ed Elvis Presley

Successo all’Etna Jazz club con il trio composto da Carlo Toninelli, Alfio Russo e Dario Tomaselli

Pubblicato

il

All’Etna Jazz club di Biancavilla un’altra avvincente serata all’insegna della buona musica. Protagonista, questa volta, il blues. Ospite della serata la band “Carlo blues trio”, che ha proposto un blues acustico e semi-acustico che attinge al blues delle origini, pur richiamando sonorità swing. Il risultato? Un sound genuino e spontaneo che rappresenta un’originale rivisitazione del classico.

La band è costituita da Carlo Toninelli (chitarre e voce), Alfio Russo (basso) e Dario Tomaselli (batteria).

Per loro, una sala gremita di appassionati biancavillesi e amanti della musica provenienti da tutta la provincia. Una chicca: in sala erano presenti ascoltatori provenienti dall’Argentina, dall’Austria e dal Messico, che hanno applaudito con entusiasmo e partecipazione alle proposte musicali offerte dalla serata ricca di pezzi-icone del blues.

Giancarlo Toninelli ha entusiasmato il pubblico con brani di B.B. King, Eric Clapton ed Elvis Presley, coinvolgendo il pubblico anche con dinamiche musicali uniche nel loro genere.

Un altro successo del Jazz club biancavillese, diretto dalla prof.ssa Carmen Toscano, che già da tempo rappresenta un fiore all’occhiello del paese, espressione di cultura e vivacità intellettuale e musicale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili