Connettiti con

Associazionismo

Covid-19, alla “Rianimazione” di Biancavilla donate 500 mascherine e 200 tute

Consegnati i materiali acquistati con i fondi della campagna promossa dall’associazione “Sinergie”

Pubblicato

il

La raccolta fondi destinata al reparto di terapia intensiva dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, promossa dall’associazione “Sinergie”, in collaborazioni con altri gruppi locali, ha portato all’acquisto di materiale, ora consegnato alla struttura sanitaria.

Come già aveva riferito Biancavilla Oggi, alla campagna allestita sulla piattaforma GoFundMe hanno risposto 291 persone con donazioni complessive che hanno superato 8mila euro. L’intera somma è stata utilizzata per l’acquisto di diverso materiale, seguendo le indicazioni del direttore, il dott. Piero Ciadamidaro. In particolare sono stati donati 500 mascherine ffp2, 200 tute, 20 semimaschere sanificabili e riutilizzabili, 60 filtri FFP3 per semimaschere ed un carrello per emergenza a cinque cassetti.

A coordinare la raccolta e l’acquisto del materiale è stato Giuseppe Petralia, studente di medicina e membro dell’associazione Sinergie: «Spinti dalle dolorose immagini che arrivavano dalle zone più colpite da questo terribile quanto silenzioso nemico, ci siamo subito messi a lavoro per dare un contributo significativo in questo momento. Non possiamo che ringraziare tutte le associazioni che hanno prontamente aderito a questo progetto e tutti i donatori che hanno accolto con generosità la nostra richiesta. Anche se all’atto pratico è stata un’iniziativa parecchio impegnativa, porterò sempre dentro di me la gratitudine degli operatori sanitari, che, per quanto alle volte ingiustamente criticati, sono sempre al sevizio di chi sta peggio».

«L’unico modo per aiutare i nostri medici, infermieri e tutti coloro che lottano ogni giorno contro questo nemico invisibile –aggiunge Ettore Romano, presidente di “Sinergie”– è stato quello di richiamare l’attenzione di tutti e con un piccolo gesto fare la differenza. Sono inoltre entusiasta per il fatto che questa nostra proposta sia stata subito accolta dalle altre associazioni che hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa».

#failadifferenza: questo lo slogan della raccolta fondi “Coronavirus: potenziamo la terapia intensiva di Biancavilla”. All’iniziativa hanno aderito anche: Accademia Simetia – Università della Terza età e del tempo libero di Adrano, Admo Catania, Adrano Attiva, Apca, Associazione musicale culturale “Arturo Toscanini”, Attivamente, Dammi la zampa, Fidapa, Gruppo Scout Biancavilla, Leo Club Adrano – Bronte – Biancavilla, Le Spugnelle – Laboratorio solidale, L’unione fa la gioia, Pro Loco Biancavilla, Symmachia, Yvii Volley-San Giuseppe Adrano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Associazionismo

Autismo e riabilitazione: incontro del Lions club a Villa delle Favare

Pubblico di insegnanti e genitori per un tema affrontato da una psicologa e una musicoterapista

Pubblicato

il

“Parliamo di Autismo e Riabilitazione”. È il tema discusso in un incontro a Villa delle favare, organizzato dal Lions club Adrano Bronte Biancavilla, in collaborazione con il 1° Circolo Didattico “San Giovanni Bosco”.

Sono state la psicologa Giuliana Camarda e la musicoterapista e psicomotricista funzionale Marilena Lanzafame ad affrontare l’argomento davanti ad un numeroso pubblico, composto prevalentemente da insegnanti, da rappresentanti dei genitori e soci del club.

A moderare l’incontro, Salvuccio Furnari, referente Gst area catanese, che ha illustrato i punti salienti che riguardano i disturbi dello spettro autistico.

Ha concluso la delegata distrettuale al service Giuseppina Siracusa, che ha presentato il ruolo e le iniziative dei Lions a favore dei soggetti con fragilità, soffermandosi in particolare sulla nascita e del laboratorio di Arti Musive PDG Cesare Fulci di Barcellona Pozzo di Gotto. Proiettato anche un filmato sui lavori svolti ed eseguiti da soggetti affetti da autismo seguiti dal centro.

Intervenuti all’incontro anche l’assessore alla Pubblica Istruzione, Vincenzo Randazzo, la presidente del Lions Club, Graziella Portale, la dirigente scolastica Alfina D’Orto, e l’assistente sociale Mariateresa Mazza. Quest’ultima, referente area orientale del service, ha introdotto le motivazioni degli obiettivi dell’incontro e le caratteristiche tipiche delle persone affette da autismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti