Connettiti con

Cronaca

Coronavirus, attenzione ai malintenzionati: ecco l’avviso dei carabinieri di Biancavilla

Nota diffusa dai militari di via Benedetto Croce: «Non aprite la porta a chi dice di dovere eseguire un tampone»

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

La stazione dei carabinieri di Biancavilla ha diffuso un avviso, in questo momento di emergenza per l’epidemia fa coronavirus. Un invito alla massima attenzione, affinché si prevengono atti di sciacallaggio e di malintenzionati. A Biancavilla Oggi è stato chiesto di darne massima diffusione: lo pubblichiamo integralmente qui di seguito.

Si informa la gentile cittadinanza che nessun soggetto è autorizzato ad effettuare controlli in casa per eseguire tamponi e/o accertamenti sanitari di alcun genere.
 
Nel caso si dovesse presentare qualcuno, avanzando tali richieste, NON APRITE LA PORTA e componete immediatamente il 112, in quanto, con ogni probabilità, si tratta di soggetti malintenzionati.
 
Per qualsiasi spiegazione in merito potete contattare questa Stazione Carabinieri allo 095.686000 e/o all’indirizzo e-mail stct414440@carabinieri.it.

Non esitate a contattarci, saremo a vostra completa disposizione per ogni informazione.

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Da una cicca di sigaretta all’incendio, soccorse due ragazze a Biancavilla

Intervento dei vigili del fuoco in un’abitazione di via Greco Sicula, nel quartiere “Cristo Re”

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Una sigaretta che si pensava spenta nel posacenere finisce nella spazzatura, posta in sacchetti sul balcone, al primo piano di un’abitazione. Qualche minuto e si sprigionano fiamme e fumo. È accaduto in via Greco Sicula, a Biancavilla, nel quartiere della parrocchia Cristo Re.

Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano, che hanno messo in sicurezza i luoghi. Sul posto anche agenti della polizia locale.

Un’ambulanza del 118 con medico a bordo è stata chiamata per dare soccorso a due sorelle di 11 e 14 anni, le uniche che erano in casa. Avevano respirato i fumi e per precauzione si è preferito sottoporle all’esame medico. Per loro, comunque, nulla di grave. Non è stato necessario il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”.

Quanto alla casa, al di là dei luoghi anneriti dal fumo, per fortuna resta agibile e quindi abitabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti