Connettiti con

Chiesa

Grest a Cristo Re, la “bella storia” continuerà ad ottobre con l’oratorio

Pubblicato

il

di Giuseppe Gugliuzzo

Conclusione festosa del grest della parrocchia “Cristo Re” di Biancavilla, comunità guidata da padre Francesco Rubino. Grest iniziato il 2 luglio con tema “La bella storia”, che ha visto la partecipazione di circa 140 bambini e 50 animatori.

«Il messaggio che abbiamo voluto sottolineare in questo grest – afferma Armando Bellocchi, uno dei coordinatori, a Biancavilla Oggi – è quello della vocazione di ognuno di noi, a cosa siamo chiamati nella vita. Abbiamo anche cercato di far conoscere sempre più Gesù attraverso l’affetto, i giochi e le attività creative. Gli animatori ci siamo spesi in tante attività: calcio, lavori artistici, danza, musica, pattinaggio e cortometraggi. Alla serata conclusiva abbiamo presentato quattro cortometraggi e anche una particolare esibizione attraverso un sistema nuovo di percussioni con tubi sonori».

Una esperienza vissuta come novità anche da don Francesco Rubino, che si è insediato come parroco –provenendo dal “Sacro cuore”– nei mesi scorsi.

«Essendo il mio primo anno da parroco qui a Cristo Re, questo è stato il “mio” primo grest in parrocchia, certamente positivo. È stato anche –dice a Biancavilla Oggi– occasione per pregare, fare fraternità e baccano. Ringrazio di cuore gli animatori per l’impegno a favore dei ragazzi».

Un’attività che –annuncia padre Rubino– molto probabilmente, a seconda del calendario dei doppi turni scolastici, resosi necessario per via del terremoto, ad ottobre riaprirà l’oratorio parrocchiale il venerdì, come continuazione del grest.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiesa

Addio a fra Salvatore Barbagallo: fu docente di liturgia all’Antonianum

Aveva 67 anni: originario di Biancavilla, si era dedicato per tutta la vita al mondo accademico

Pubblicato

il

È morto all’età di 67 anni fra Salvatore Barbagallo della Provincia dei Frati Minori di Sicilia. Originario di Biancavilla, era stato docente di Liturgia prella la Facoltà teologica della Pontificia Università Antonianum di Roma.

Nato il 26 giugno 1956, nel 1992 ha conseguito il Dottorato in Liturgia presso il Pontificio Ateneo Sant’Anselmo. È stato preside dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Redemptor Hominis” e professore di Liturgia presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra.

Autore di saggi, libri e articoli, nel 1996 aveva pubblicato “Iconografia liturgica del Pantokrator”, per i tipi delle Edizioni Pontificium Athenaeum Anselmianum.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti