Connettiti con

Associazionismo

Cresce la solidarietà a Biancavilla con una colletta alimentare da record

Pubblicato

il

Biancavilla si conferma attenta e solidale nei confronti di chi ha bisogno. Si conclude con oltre 350 scatole contenenti 4200 kg di alimenti, raccolti dai 200 volontari provenienti dalle varie realtà parrocchiali.

Ogni anno, l’impegno dei ragazzi durante la “Giornata della colletta alimentare”, fa riscoprire due facce del nostro paese: una povera, che ha grande bisogno di aiuto, ed una pronta a dare una mano, impegnando tempo, lavoro e anche denaro.

A contribuire al successo dell’iniziativa, che quest’anno ha registrato un centinaio di scatole in più rispetto all’anno precedente, è stata una grande sensibilità e fiducia da parte dei biancavillesi, che ormai hanno imparato a riconoscere i volontari con le classiche pettorine gialle.

«Siamo contenti di poter dare una mano – racconta a Biancavilla Oggi uno dei volontari – per noi è importante fare questa esperienza, molta gente apprezza quello che facciamo e in tanti ci fanno i complimenti. Anche se alcuni passano con indifferenza, noi non ci scoraggiamo. Ogni anno i risultati sono cresciuti, magari un pizzico di merito è anche nostro».

Straordinario è anche il numero dei ragazzi coinvolti che diventa per le realtà parrocchiali un momento di incontro per fare esperienza di carità e di cittadinanza attiva.

Gli alimenti, tutti di prima necessità e a lunga conservazione, raccolti nei supermercati di Biancavilla sono stati confezionati ed inviati al Banco alimentare. Verranno ora smistati e ritorneranno nel territorio, attraverso la Caritas, che da anni li distribuisce alle famiglie che vivono nel disagio economico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Associazionismo

Autismo e riabilitazione: incontro del Lions club a Villa delle Favare

Pubblico di insegnanti e genitori per un tema affrontato da una psicologa e una musicoterapista

Pubblicato

il

“Parliamo di Autismo e Riabilitazione”. È il tema discusso in un incontro a Villa delle favare, organizzato dal Lions club Adrano Bronte Biancavilla, in collaborazione con il 1° Circolo Didattico “San Giovanni Bosco”.

Sono state la psicologa Giuliana Camarda e la musicoterapista e psicomotricista funzionale Marilena Lanzafame ad affrontare l’argomento davanti ad un numeroso pubblico, composto prevalentemente da insegnanti, da rappresentanti dei genitori e soci del club.

A moderare l’incontro, Salvuccio Furnari, referente Gst area catanese, che ha illustrato i punti salienti che riguardano i disturbi dello spettro autistico.

Ha concluso la delegata distrettuale al service Giuseppina Siracusa, che ha presentato il ruolo e le iniziative dei Lions a favore dei soggetti con fragilità, soffermandosi in particolare sulla nascita e del laboratorio di Arti Musive PDG Cesare Fulci di Barcellona Pozzo di Gotto. Proiettato anche un filmato sui lavori svolti ed eseguiti da soggetti affetti da autismo seguiti dal centro.

Intervenuti all’incontro anche l’assessore alla Pubblica Istruzione, Vincenzo Randazzo, la presidente del Lions Club, Graziella Portale, la dirigente scolastica Alfina D’Orto, e l’assistente sociale Mariateresa Mazza. Quest’ultima, referente area orientale del service, ha introdotto le motivazioni degli obiettivi dell’incontro e le caratteristiche tipiche delle persone affette da autismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti