Connettiti con

In città

Sport, balli e poesia per l’inclusione degli ospiti del “Cenacolo Cristo Re”

Pubblicato

il

Tempo di bilanci per la Comunità Terapeutica Assistita “Cenacolo Cristo Re” di Biancavilla. Si chiude un ciclo di attività e se ne apre un altro. Quello appena concluso ha visto diverse iniziative, nei mesi scorsi, con l’intento dell’inclusione e della socializzazione per gli ospiti della comunità.

La partecipazione al torneo di calcetto a 5 “In Campo con un pizzico di follia”, organizzato dal Lions International Sicilia V Circoscrizione e riservato a diverse strutture che operano nell’ambito del disagio mentale, ha dato un inedito avvio.

Successo raggiunto pure nell’adesione alla rassegna poetico-letteraria che si è svolta a Motta Sant’Anastasia con il piazzamento nelle prime posizioni di ben due partecipanti provenienti dal “Cenacolo”.

Nell’ambito della programmazione riabilitativa e di occupazione del tempo libero, hanno trovato inoltre spazio diversi pomeriggi musicali. In modo particolare, tre sono stati i momenti di balli, con musica e leccornie rinfrescanti.

I tuffi in piscina, l’abbronzatura nella calda spiaggia della plaia sorbendo un’ottima granita o gustando un bel gelato, sono stati gli ingredienti che hanno scandito le settimane del solleone degli ospiti della comunità.

I momenti progettuali sono stati coordinati dall’equipe multidisciplinare in raccordo col Dipartimento di Salute mentale del Distretto di Adrano, che attraverso i vari operatori, ha interessato in maniera coinvolgente la quasi totalità dell’utenza ospite della struttura di via san Placido.

La Dirigenza amministrativa che ha supportato tutta la programmazione ha espresso piena soddisfazione per gli obiettivi raggiunti. Ed ora si guarda in prospettiva per affrontare l’autunno e il periodo invernale, cogliendo tutte le opportunità che si presenteranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

Riconoscimento al dott. Calaciura per il suo impegno nella sanità

Targa consegnata al medico biancavillese in occasione di un incontro del Lions club

Pubblicato

il

Si è distinto per «il suo impegno sanitario svolto con disponibilità e competenza a favore della Comunità». Sono queste le motivazioni del riconoscimento dato al dott. Giuseppe Calaciura, medico biancavillese, già direttore generale dell’Asp di Catania. Al dott. Calaciura consegnata una targa, in occasione di incontro sulla Sanità, organizzato dal Lions Club Adrano Bronte Biancavilla, presieduto da Graziella Portale.

Le motivazioni che hanno spinto i soci dell’associazione a questo riconoscimento sono state enunciate dal past president Giosuè Greco, promotore dell’evento assieme a Salvuccio Furnari, che ha moderato l’incontro.

Il confronto si è svolto nella sala consiliare di Biancavilla. Tanti gli operatori sanitari e cittadini, che hanno apprezzato il gesto del Lions verso l’autorevole personalità biancavillese.

L’incontro si è incentrato sul tema “Sanità pubblica e privata, un’integrazione possibile?”. Sono intervenuti il direttore sanitario dell’Asp CT, Antonino Rapisarda, e il presidente regionale Aceres, Michele Sciuto.

Evidenziate le cause delle criticità in atto: le lunghe liste di attesa, le dimissioni e la carenza di personale. Ma anche i sovraffollamenti nei Pronto Soccorsi.

Espresso l’auspicio di una revisione della rete ospedaliera e della medicina territoriale. L’intento è dare seguito alle disposizioni che stanno maturando in ambito regionale per una proficua collaborazione tra Pubblico e Privato. Ne trarrebbero benefici i cittadini bisognosi di cure sanitarie e garantire il diritto costituzionale alla salute.

Presenti il sindaco Antonio Bonanno, il presidente del Consiglio Comunale Gianluigi D’Asero, il presidente di zona Lions, Dino Distefano, il dirigente Asp Franco Luca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti