Connettiti con

Cultura

Una ricca “Settimana del libro” con incontri, quiz, letture e flash mob

Pubblicato

il

giornata-mondiale-del-libro-villa-delle-favare

Foto dei gruppo dello scorso anno a Villa delle Favare dei partecipanti alla prima edizione organizzata dall’associazione “Luigi Sturzo”

Dopo il successo registrato lo scorso anno, ecco la seconda edizione organizzata dall’associazione “Luigi Sturzo” con appuntamenti a Biancavilla e ad Adrano.

 

Al via sabato 23 aprile la seconda edizione della settimana del libro promossa dall’Associazione “Luigi Sturzo” di Biancavilla in collaborazione con le scuole medie, elementari e superiori presenti sul territorio, Penelope Sicilia, Cus Catania, Ricominciare, Leo Club Adrano Bronte Biancavilla, convento “San Francesco” di Biancavilla, Etnawild e Yvii party.

Apre la settimana “Quizza il libro”, quiz a premi rivolto agli studenti delle scuole superiori, organizzato presso l’Istituto “Pietro Branchina” di Adrano.

I giorni seguenti saranno dedicati a ai murale d’autore e al flash mob, a Biancavilla presso le scuole Sturzo, Bruno, Maria Ausiliatrice, San Giovanni Bosco e il Liceo delle Scienze Umane.

Il Leo club promuoverà ed organizzerà “Leggi Leo”, cena di beneficenza del 28 aprile, presso il pub bb king Biancavilla e la lettura animata del libro “Il piccolo principe”, nella giornata del 2 maggio, presso il 2° circolo didattico – plesso via dei Mandorli.

La manifestazione ospita anche la presentazione del libro “Storie di uomini e vite d’eroi, Adernò e la Grande Guerra” di Alessandro Montalto (pubblicato per le Edizioni Efesto) con la partecipazione del prof. Antonino Alibrandi e la giornalista Valeria La Rosa, presso l’Associazione Combattenti e Reduci “Domenico Sanfilippo” di Adrano.

Tre gli appuntamenti previsti dalla rassegna letteraria “Stilografiche di primavera”.

Il primo si svolgerà mercoledì 4 maggio e sarà dedicato allo sport. Vedrà la partecipazione del Prof Alfio Cazzetta, che illustrerà il suo ultimo libro “La resistenza negli sport individuali e di squadra” con la presenza del prof. Luca Di Mauro, presidente del CUS Catania, e del prof. Ignazio Russo.

Il secondo appuntamento si svolgerà venerdì 6 maggio presso il convento San Francesco di Biancavilla e sarà dedicato alla presentazione del libro “Poesie-preghiere da San Francesco ad oggi” con la presenza dell’autrice Maria Pia Risa e la partecipazione del giornalista Giuseppe Vecchio.

Il terzo appuntamento organizzato da Penelope Sicilia si svolgerà il 25 maggio, nell’ambito della Giornata mondiale dei bambini scomparsi, e sarà dedicato alla presentazione del libro “Sottratti, storie giudiziarie di famiglie negate” con la presenza dell’autore Giuliano Rotondi.

L’Associazione Sturzo esprime «piena soddisfazione per il programma proposto e si dice convinta che la manifestazione possa contribuire alla crescita culturale del territorio». La manifestazione ha ricevuto il gratuito patrocinio del Comune di Adrano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cultura

Addio a Nicolò Mineo, aveva 91 anni: omaggiò il “nostro” Gerardo Sangiorgio

Ci onorò della sua generosità con la prefazione a “Internato n. 102883/IIA” pubblicato da “Nero su Bianco”

Pubblicato

il

L’ultima volta che era venuto a Biancavilla lo aveva fatto su invito della nostra casa editrice “Nero su Bianco”, ospite al circolo Castriota. Nicolò Mineo, in quella occasione, aveva partecipato alla presentazione del volume di Salvatore Borzì da noi pubblicato, “Internato n. 102883/IIA. La cattedra di dolore di Gerardo Sangiorgio”.

La sua generosità intellettuale e le sue parole illuminanti sulla difesa dei valori democratici diedero all’incontro culturale una connotazione civile, nel ricordo del biancavillese, cattolico e antifascista, sopravvissuto all’orrore dei lager nazisti.

Docente della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania, Mineo è scomparso all’età di 91 anni. Una notizia che ci rattrista. Ma averlo conosciuto è stato un arricchimento. Ed è motivo di orgoglio per la nostra casa editrice la sua disponibilità per averci onorato del suo prezioso contributo, firmando la prefazione a quel volume sulla prigionia vissuta da un biancavillese illustre. Volume che volle presentare anche presso la “Società giarrese di storia patria e cultura”.

In fondo, Mineo conosceva bene la figura di Gerardo Sangiorgio, sia per l’esperienza dei campi di sterminio che per l’attività poetico-letteraria. Non fece mancare la sua presenza, Nicolò Mineo, a Biancavilla, quando all’epoca dell’amministrazione Manna si volle intitolare la biblioteca comunale proprio a Sangiorgio.

Il mondo culturale ed accademico catanese perde una figure di altissimo profilo. Ai familiari va il nostro cordoglio più sentito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili.