Connettiti con

Fuori città

Piano Mirio ripulito grazie al senso civico degli alunni della “Bruno”

Pubblicato

il

Alunni dell’Istituto “Antonio Bruno” in visita a Piano Mirio, nel cuore della pineta comunale di Biancavilla. Una visita didattica di due classi, organizzata a conclusione di un progetto, per conoscere uno dei luoghi del territorio biancavillese poco conosciuto ma di indubbia bellezza, recentemente interessato a lavori da parte del Parco dell’Etna.

Peccato che gli studenti e i loro insegnanti hanno trovato i soliti cumuli di spazzatura lasciati da persone incivili. La risposta è stata esemplare. I ragazzi si sono messi al lavoro, hanno raccolto i rifiuti e ripulito l’intera area. Rifiuti poi portati via dagli uomini della Forestale, intervenuti sul posto.

Un plauso agli alunni è stato espresso dall’associazione “Casa Mirio”, che da alcuni anni ha promosso diverse iniziative ecologiste per valorizzare il luogo e la casermetta comunale: «Abbiamo trovato un vera e propria discarica, ma questi magnifici ragazzi non si sono persi d’animo e subito si sono dati da fare raccogliendo e differenziando la spazzatura che era lì. Questo è un esempio per tutti. A loro ed agli insegnanti che li accompagnavano va un elogio per la dimostrata sensibilità e l’impegno civico. Un grazie anche agli amici della forestale che si caricati i rifiuti raccolti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cultura

L’orchestra “Toscanini” di Biancavilla vince concorso bandistico nazionale

Primo premio “Ama Calabria – Suono in Aspromonte”: importante riconoscimento a Lamezia Terme

Pubblicato

il

Primo premio assoluto per l’orchestra di fiati “Arturo Toscanini” di Biancavilla, con un punteggio 94/100, al conconrso bandistico nazionale “Ama Calabria – Suono in Aspromonte”. L’evento si è svolto al teatro “Grandinetti” di Lamezia Terme.

Si tratta di uno dei concorsi più conosciuti e rinomati in Italia. L’edizione 2024 ha ospitato complessi bandistici che si sono esibiti per categorie diverse. Il complesso biancavillese ha presentato il brano “Fate of the gods” del compositore Steven Reineke e il brano d’obbligo “Abutsu-bo” dell’italiano Enrico Tiso.

La giuria era presieduta da Maestri di fama internazionale: Felix Hauswirth, Fulvio Dose, Paolo Mazza, Giuseppe Testa e Francescantonio Pollice.

Il direttore dell’orchestra “Arturo Toscanini”, Carmelo Galizia, e il presidente dell’associazione, Piergiorgio Galizia, esprimono tutta la loro soddisfazione: «Il percorso di preparazione è stato lungo e impegnativo, ma i sacrifici e il duro lavoro di ogni singolo membro del nostro gruppo sono stati ripagati con soddisfazione e anche con un pizzico di orgoglio. Domani nell’ambito musicale-bandistico si parlerà senz’altro bene di Biancavilla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti