Connettiti con

In città

L’altare di Sant’Antonio Abate restaurato torna all’antico splendore

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Si sono conclusi, presso la chiesa Annunziata di Biancavilla, i lavori di restauro dell’altare, del simulacro di Sant’Antonio Abate e della volta sovrastante. SI tratta di lavori realizzati, grazie alla generosità dei fedeli che hanno liberamente devoluto offerte per riportare agli antichi splendori l’altare e il simulacro del Santo.

La ditta “Calvagna restauri” di Aci Sant’Antonio ha curato interamente i restauri di questo altare che, dall’archivio storico dell’Arcidiocesi di Catania, apprendiamo esistesse già prima del 1673, anno della visita pastorale del Vescovo Michelangelo Bonadies.

L’altare, a conclusione degli interventi, si presenta in ogni sua parte affrescato e con colori vivaci. Dentro la nicchia e anche fuori troviamo, infatti, un bel tendaggio blu e, nelle pareti laterali, un finto marmo policromo. Nel cartiglio superiore vi sono raffigurate le insegne abbaziali, cioè la mitria e il pastorale. Nella volta sovrastante, infine, si possono ammirare vari festoni e fiori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

Riconoscimento al dott. Calaciura per il suo impegno nella sanità

Targa consegnata al medico biancavillese in occasione di un incontro del Lions club

Pubblicato

il

Si è distinto per «il suo impegno sanitario svolto con disponibilità e competenza a favore della Comunità». Sono queste le motivazioni del riconoscimento dato al dott. Giuseppe Calaciura, medico biancavillese, già direttore generale dell’Asp di Catania. Al dott. Calaciura consegnata una targa, in occasione di incontro sulla Sanità, organizzato dal Lions Club Adrano Bronte Biancavilla, presieduto da Graziella Portale.

Le motivazioni che hanno spinto i soci dell’associazione a questo riconoscimento sono state enunciate dal past president Giosuè Greco, promotore dell’evento assieme a Salvuccio Furnari, che ha moderato l’incontro.

Il confronto si è svolto nella sala consiliare di Biancavilla. Tanti gli operatori sanitari e cittadini, che hanno apprezzato il gesto del Lions verso l’autorevole personalità biancavillese.

L’incontro si è incentrato sul tema “Sanità pubblica e privata, un’integrazione possibile?”. Sono intervenuti il direttore sanitario dell’Asp CT, Antonino Rapisarda, e il presidente regionale Aceres, Michele Sciuto.

Evidenziate le cause delle criticità in atto: le lunghe liste di attesa, le dimissioni e la carenza di personale. Ma anche i sovraffollamenti nei Pronto Soccorsi.

Espresso l’auspicio di una revisione della rete ospedaliera e della medicina territoriale. L’intento è dare seguito alle disposizioni che stanno maturando in ambito regionale per una proficua collaborazione tra Pubblico e Privato. Ne trarrebbero benefici i cittadini bisognosi di cure sanitarie e garantire il diritto costituzionale alla salute.

Presenti il sindaco Antonio Bonanno, il presidente del Consiglio Comunale Gianluigi D’Asero, il presidente di zona Lions, Dino Distefano, il dirigente Asp Franco Luca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti