Connettiti con

Scuola

Il 2° Circolo “chiama” Biancavilla per promuovere la “Festa dell’albero”

Pubblicato

il

Un momento dell’edizione dello scorso anno

“Il futuro non si brucia”. Serie di iniziative programmate per la giornata del 21 novembre con l’obiettivo di sensibilizzare ad uno sviluppo equo, solidale e sostenibile.

 

di Alessandro Rapisarda

Ci sarà una caccia al tesoro e gli alunni si esibiranno in canti e recita di poesie. E soprattutto non mancherà un’opera di pulizia, oltre alla messa a dimora di alberelli in diversi luoghi di Biancavilla. È la “Festa dell’albero”, promossa ed organizzata dal Secondo circolo didattico diretto da Benedetta Gennaro.

L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività di educazione ambientale programmate dai referenti di Circolo del progetto (gli insegnanti Santangelo, Quattrocchi e Furnari).

Tutte le classi di scuola primaria e le sezioni di cinque anni di scuola d’infanzia saranno impegnate, assieme ad una rappresentanza di genitori, in una serie di momenti. Quest’anno il tema è “Il futuro non si brucia!”.

Il programma coinvolge pure le altre scuole cittadine (dal Primo circolo didattico all’Istituto comprensivo “Antonio Bruno” e alla scuola media “Luigi Sturzo”), così come i frati del convento San Francesco e l’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, luoghi scelti per la messa a dimora dei piccoli arbusti.

«Si tratta di istituzioni –viene sottolineato dalla dott. Benedetta Gennaro– che operano tutte al servizio della comunità e che si sono dimostrate sensibili a fare Rete per uno sviluppo equo, solidale e sostenibile. In particolare alcune classi, in rappresentanza del Secondo Circolo Didattico, si recheranno autonomamente in visita alle suddette istituzioni per donare e mettere a dimora una pianta che sarà così consegnata alle cure degli alunni/degli operatori dell’altro istituto per realizzare una fattiva rete di condivisione di valori e ideali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scuola

Da 4 a 2 dirigenti scolastiche: a Biancavilla restano Gumina e Drago

In vigore il nuovo piano di dimensionamento della rete scolastica: trasferite D’Orto e Gennaro

Pubblicato

il

Non più quattro ma due dirigenti scolastiche. A Biancavilla, il piano di dimensionamento della rete scolastica in Sicilia ha definito i suoi effetti. Le scuole, il numero di plessi e classi non subiranno cambiamenti. Ma sul piano della gestione amministrativa ci saranno degli accorpamenti.

Così, la scuola media “Luigi Sturzo” e il primo circolo didattico con i plessi “Guglielmo Marconi” e “San Giovanni Bosco” formeranno un istituto comprensivo. A dirigerlo sarà Concetta Drago.

All’Istituto comprensivo “Antonio Bruno” viene ora accorpato anche il secondo circolo didattico con i plessi di viale dei Fiori e quello di storico di via Liguria, “Giovanni Verga”. Per questa nuova realtà amministrativa, la dirigente sarà Patrizia Gumina.

Lasciano Biancavilla, quindi, le dirigenti che fino ad ora erano state alla guida dei due circoli didattici. Alfina D’Orto che va all’Istituto comprensivo “Mazzini-Castiglione” e Benedetta Gennaro va all’Istituto comprensivo “Federico II di Svevia” di Mascalucia.

Il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno, ha espresso loro il saluto a nome della città ed augurato buon lavoro alle dirigenti riconfermate: «Rappresentano un grande esempio di cura per la formazione culturale e civica dei giovani studenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti