Connettiti con

Fuori città

Cento alunni nell’azienda Arcoria per scoprire i segreti dell’agrumicoltura

Pubblicato

il

Un centinaio di alunni, tra i 4 e i 10 anni, dell’Istituto San Giuseppe delle Orsoline di Santa Maria di Licodia hanno partecipato ad una lezione un po’ speciale. Innanzitutto perché non si è svolta in classe, ma nell’agrumeto dell’azienda agricola di contrada Sferro dell’imprenditore biancavillese Giosuè Arcoria.

Arcoria, noto per essere stato tra gli imprenditori fornitori partner di McDonald’s, ha spiegato agli studenti tutte le fasi della filiera degli agrumi, dalla concimazione al raccolto, per avvicinarli a una delle materie prime per cui la loro regione è conosciuta e rinomata in tutto il mondo. A seguire, i bambini hanno pranzato all’interno dell’azienda e partecipato a diverse attività di intrattenimento.

LEGGI L’ARTICOLO

Giosuè Arcoria, l’agricoltore 2.0 premiato da McDonanld’s ad Expo

L’obiettivo della visita è sensibilizzare i bambini sulle sane abitudini alimentari attraverso il contatto diretto con i frutti e profumi della natura, immersi in una realtà all’avanguardia sul tema. Infatti, l’Azienda Agricola Arcoria si è convertita quest’anno alla coltivazione biologica e presta grande attenzione alla riduzione degli sprechi di risorse grazie a un complesso sistema di irrigazione e fertirrigazione in grado di calcolare e fornire con esattezza le sostanze nutritive di cui necessitano il terreno e le piante.

Giosué Arcoria, 35enne di Biancavilla, è stato selezionato come fornitore di arance da McDonald’s grazie a Fattore Futuro, il progetto dedicato agli imprenditori agricoli italiani under 40. L’imprenditore siciliano fornirà a McDonald’s, per i prossimi tre anni, le arance utilizzate per le spremute servite all’interno dei McCafé italiani, grazie a un accordo con Oranfrizer, storico fornitore di arance per l’insegna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Fuori città

Agata Saggiomo sul podio, campionessa italiana di ginnastica artistica e ritmica

Ottima performance a Rimini: è nata a Treviso, ma la mamma è di Biancavilla e qui trascorrerà le vacanze

Pubblicato

il

Si chiama Agata Saggiomo, ha 10 anni ed è la nuova campionessa nazionale di ginnastica artistica. C’è un po’ di Biancavilla in questo traguardo perché la mamma di Agata è biancavillese.

La piccola campionessa è nata a Treviso, città nella quale frequenta la scuola di ginnastica artistica “Gymnasium Academy”.

Agata è reduce dalla partecipazione, a Rimini, dell’evento “Ginnastica in festa”, occasione nella quale si è disputato il campionato italiano della Federazione di ginnastica artistica e ritmica. Due giornate di gare su tre attrezzi: suolo, volteggio e trave. Ebbene, Agata si è classificata al primo posto tu tutti e tre gli attrezzi, raggiungendo il primo posto assoluto nella categoria La3.

Un meritato riconoscimento, frutto di sacrificio e determinazione. Adesso per Agata Saggiomo e la sua famiglia è arrivato il momento delle vacanze e, come ogni anno, le trascorreranno a Biancavilla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti