Connettiti con

Fuori città

Cento alunni nell’azienda Arcoria per scoprire i segreti dell’agrumicoltura

Pubblicato

il

Un centinaio di alunni, tra i 4 e i 10 anni, dell’Istituto San Giuseppe delle Orsoline di Santa Maria di Licodia hanno partecipato ad una lezione un po’ speciale. Innanzitutto perché non si è svolta in classe, ma nell’agrumeto dell’azienda agricola di contrada Sferro dell’imprenditore biancavillese Giosuè Arcoria.

Arcoria, noto per essere stato tra gli imprenditori fornitori partner di McDonald’s, ha spiegato agli studenti tutte le fasi della filiera degli agrumi, dalla concimazione al raccolto, per avvicinarli a una delle materie prime per cui la loro regione è conosciuta e rinomata in tutto il mondo. A seguire, i bambini hanno pranzato all’interno dell’azienda e partecipato a diverse attività di intrattenimento.

LEGGI L’ARTICOLO

Giosuè Arcoria, l’agricoltore 2.0 premiato da McDonanld’s ad Expo

L’obiettivo della visita è sensibilizzare i bambini sulle sane abitudini alimentari attraverso il contatto diretto con i frutti e profumi della natura, immersi in una realtà all’avanguardia sul tema. Infatti, l’Azienda Agricola Arcoria si è convertita quest’anno alla coltivazione biologica e presta grande attenzione alla riduzione degli sprechi di risorse grazie a un complesso sistema di irrigazione e fertirrigazione in grado di calcolare e fornire con esattezza le sostanze nutritive di cui necessitano il terreno e le piante.

Giosué Arcoria, 35enne di Biancavilla, è stato selezionato come fornitore di arance da McDonald’s grazie a Fattore Futuro, il progetto dedicato agli imprenditori agricoli italiani under 40. L’imprenditore siciliano fornirà a McDonald’s, per i prossimi tre anni, le arance utilizzate per le spremute servite all’interno dei McCafé italiani, grazie a un accordo con Oranfrizer, storico fornitore di arance per l’insegna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Fuori città

Sfide in punta di decibel: a Piano Rinazze i campioni di “Hi-Fi car Tuning”

Negli spazi esterni del locale “Antichi sapori di Sicilia” raduno per la finale della competizione nazionale

Pubblicato

il

È una sfida sull’onda sonora e sui decibel sprigionati. Pressione e potenza per valutare gli impianti in auto, appositamente modificati. Il raduno degli appassionati di “hi fi car tuning” è stato a piano Rinazze, negli spazi del locale “Antichi sapori di Sicilia” dei fratelli Diolosà. In 50 hanno partecipato alla finale nazionale della gara organizzata da Emma (European Mobile Media Association). E c’è attesa per la finale europea, che si terrà a Salisburgo, a fine aprile.

Giuseppe Maccarrone è uno dei giudici di gara: «Durante le competizioni – spiega – si fanno varie misurazioni con apposita strumentazione (per esempio sulla pressione sonora) e si “ascolta” la macchina per valutare la qualità o le pecche dell’impianto. Non necessariamente bisogna avere costosissimi altoparlanti, si può cominciare con una spesa contenuta e divertirsi. Le gare si fanno per step e categorie, in base al numero degli altoparlanti e di sub».

Le valutazioni tecniche in genere vengono precedute da momenti in cui ognuno dà libero sfogo al proprio impianto. Il volume sostento non è adeguato ai centri abitati. Così, Piano Rinazze e gli spazi aperti del locale “Antichi sapori di Sicilia” si sono rivelati ideali per l’evento.

Vincitori della finale

Per la cronaca, questi i risultati del campionato con la giuria così composta: Emanuele Asero (capo giudici Sicilia e Tuning ita), Giuseppe Maccarrone (segreteria ed eSpl ita), Alessandro Murabito (Open Doors ed eSpl ita), Stefania Mia (Tuning ita), Angelo La Scala (eSql ita e Open Doors).

CATEGORIA eSpl ita

TP 1000: Alfio Virgolini (Team Spl Sound Master); T1W: Stefano Magrì (Team Spl Sound Master); T2W: Salvatore Mastroeni (Team GI.MA); T4W: Nicolò Stimoli (The Future Team by GM Sound); T UNL: Samuele Patanè (Team Audio Mania); PRO X: Roberto Pistone (Team Francesco).

CATEGORIA Tuning ita

Tuning Soft: Salvatore Scibona (Team Lion); Tuning Hard: Ilary Giurlando (Team Lion); Tuning UNL: Francesco Sicurella (Team Lion).

CATEGORIA eSql ita

ESQL ITA Start: Catello Saturnino (Team Pontari Ghost); ESQL ITA Medium: Claudio Battaglia (Team MHD); ESQL ITA Max: Davide D’Arrigo (Team MHD).

CATEGORIA Open Doors

OD OM: Vincenzo Gulisano (Team Mc Audio); OD 1: Giuseppe Romeo (Team Blackout); OD 2: Pietro Greco (Team Master Sound); OD 4: Marco Giavatto (Team Master Sound); OD 6: Francesco Gangemi (Team Explosive Sound); OD 8: Lillo Sciutteri (Team M3); OD UNL: Paolo Lisitano (Team M3); OD X: Marco Giavatto (Team Master Sound).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili.