Connettiti con

Scuola

Viola Cantarella e Lucrezia Aiello, piccoli “geni” della matematica

Pubblicato

il

competizione-matematica-secondo-circolo-didattico

I tre finalisti di quinta elementare assieme al dirigente scolastico Simona Perni

Le due alunne del Secondo Circolo didattico hanno vinto la competizione organizzata nei plessi della Grassura e di via dei Mandorli. Nel podio pure Paola Di Grazia, Giuseppe D’Agata, Rachele Cantarella e Marta Greco.

di Vittorio Fiorenza

I quesiti posti erano davvero difficili. «Anche un adulto avrebbe avuto qualche difficoltà a risolverli tutti», sottolineano le insegnanti. Ma due alunne, una di quinta elementare e l’altra di quarta, si sono distinte nella “Giornata del Pi greco” del Secondo circolo didattico di Biancavilla.

Viola Cantarella di 5 E e Lucrezia Aiello di 4 E, hanno vinto i “giochi matematici”, una competizione organizzata nei due plessi di via dei Mandorli e della “Grassura”.

Due piccoli “geni” che hanno affrontato esercizi di logica e ragionamenti matematici che ai più farebbero venire il mal di testa. Viola e Lucrezia sono state premiate con una coppa, un attestato di merito e materiale didattico. Ma a renderle felici è stata la soddisfazione di avere vinto una gara ostica ed avere superato il giudizio di insegnanti esterne alle loro classi.

Nel podio dei vincitori, affianco a Viola e Lucrezia, sono saliti pure Paola Di Grazia e Giuseppe D’Agata per le quinte classi e Rachele Cantarella e Marta Greco per le quarte. Tutti… logicamente bravi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

viola-cantarella-vince-competizione-matematica

Viola Cantarella, vincitrice per le quinte classi

lucrezia-aiello-vince-competizione-matematica

Lucrezia Aiello, vincitrice per le quarte classi

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Sostenibilità ambientale, nelle scuole di Biancavilla erogatori di “acqua buona”

Progetto quinquennale, l’assessore Luigi D’Asero: «Minore consumo di plastica, servizio gratuito»

Pubblicato

il

Il Comune di Biancavilla ha aderito al progetto “L’Acqua che fa Scuola”. A partire dal prossimo anno scolastico, sarà a disposizione “acqua buona” per i ragazzi delle scuole. L’obiettivo è educare i più piccoli ad un atteggiamento responsabile nei confronti della sostenibilità ambientale.

L’installazione di un erogatore d’acqua nelle scuole riduce in maniera sensibile l’utilizzo della plastica.

«L’iniziativa – spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione, Luigi D’Asero – rappresenta un ulteriore passo in avanti dell’amministrazione in tema di ecologia e rispetto dell’ambiente per il minor consumo di plastica. Nel contempo, per i bambini e tutto il personale scolastico, il servizio completamente gratuito».

Il progetto avrà una durata complessiva di 5 anni e prevede anche il coinvolgimento degli operatori commerciali del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili