Connettiti con

Fuori città

La comunità “Sentiero speranza” scopre la figura di Placido Rizzotto

Pubblicato

il

Gli ospiti della comunità “Sentiero speranza” di Biancavilla partecipano alle iniziative del “Mese della legalità”. Quanti seguono il percorso terapeutico nella struttura di contrada “Croce al vallone”, legata all’Opera Cenacolo Cristo Re, hanno assistito a Catania al primo appuntamento.

Si è trattato di un monologo messo in scena dal gruppo artistico “Area teatro” sulla vita del sindacalista Placido Rizzotto, ucciso dalla mafia nel 1948 a Corleone.

«I ragazzi della comunità spiega uno degli accompagnatori- alla fine di quasi due ore di monologo erano entusiasti. Nei progetti del loro cambiamento durante il periodo di comunità, un punto importante è diventare dei cittadini modello nelle città in cui vivranno. Grandi applausi per la magistrale interpretazione del protagonista che ha fatto riflettere tutta la sala su come la mafia ha trattato un cittadino onesto come Rizzotto. I ragazzi con gli occhi lucidi e felici della serata si sono complimentati con il protagonista».

Gli ospiti della comunità “Sentiero Speranza” continueranno a partecipare ad altre iniziative durante questo mese. Tra queste, quella in cui affiancheranno l’associazione “Libera dalle mafie”, il 24 marzo, in un corteo che coinvolgerà scuole ed associazioni catanesi. Altri appuntamenti in cui saranno i ragazzi della struttura biancavillese vedranno, inoltre, la collaborazione di Addiopizzo e del Banco alimentare di Catania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Fuori città

“Ginnastica in festa”, due medaglie per la biancavillese Alessia Pastanella

Alle gare nazionali di Rimini, doppio primo posto nelle categoria “Clavette” e “Cerchio”

Pubblicato

il

Sul podio è salita due volte ed entrambe le volte si è posizionata sul gradino più alto: un meritato primo posto. Alessia Pastanella è una ragazza di Biancavilla, appena 18enne. Al quartiere fieristico di Rimini si è distinta nella competizione “Rimini 2024 Ginnastica in festa – Summer Edition”.

Per la campionessa italiana un doppio traguardo: ha vinto nella categoria “Senion 2 Clavette”, con un punteggio di 9.575, e nella categoria “Senior 2 Cerchio”, con punteggio 9.625. La sua partecipazione è avvenuta con la “Millennium Palestre Associazione Sportiva Dilettantistica” ed è seguita dalla maestra Giusi Santangelo. L’evento è stato organizzato con la Fgi (Federazione Ginnastica d’Italia).

Alessia ha un talento innato da coltivare per questa disciplina, che segui fin da quando aveva 5 anni. Il suo obiettivo è completare gli studi – frequenta l’Istituto “Pietro Branchina” di Adrano – e al momento è impegnata a Biancavilla in ambito sociale, prestando il proprio tempo come animatrice nel grest estivo della parrocchia “Sacro cuore”. Ma la ginnastica rappresenta per lei una passione che vorrà certamente proseguire per raggiungere nuovi traguardi e conquistare altri trofei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti