14122017GOODNEWS:

«Amianto-killer a Biancavilla, così è morto mio marito Dino Ingrassia»

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Da una tosse secca alla diagnosi di mesotelioma pleurico, fino alla morte all’età di 33 anni. Una vita spezzata, una famiglia distrutta dal dolore, nel giro di pochi mesi, a causa dell’amianto-killer di Biancavilla.

La testimonianza, dagli studi di Tv 2000, è di Giovanna Galizia, moglie di Dino Ingrassia, una delle vittime più giovani causati nel centro etneo dalle fibre di fluoroedenite, assimilabili all’amianto.

Il racconto di Giovanna si aggiunge a quello accorato della mamma di Dino, Giusi Tomasello, riportato da Biancavilla Oggi esattamente un anno fa.

La storia di Dino, idraulico, padre di tre figli e persona stimata a Biancavilla, è servita e serve a scuotere le coscienze dei biancavillesi, spesso distratti e fatalisti su un caso di inquinamento ambientale che ha provocato e continua a provocare decessi senza distinzione di sesso, età e professione.

LEGGI L’ARTICOLO

Madre in lacrime: «Giustizia per mio figlio, morto d’amianto a 33 anni»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO