Connettiti con

News

Il destino dell’Ortopedia a Biancavilla, l’Asp precisa: «Nessuna soppressione»

Dall’Asp di Catania, una nota stampa per chiarire le disposizioni che riguardano il reparto

Pubblicato

il

Ecco di seguito l’intervento dell’azienda sanitaria, dopo la diffusione dei contenuti della nota a firma di Salvatore Scala, direttore del Dipartimento ospedalità pubblica e privata, di cui anche Biancavilla Oggi ha dato notizia.

In merito alle notizie apparse su diversi organi di stampa relative alla soppressione dei posti letto di Ortopedia dell’Ospedale di Biancavilla, è necessario precisare che le disposizioni adottate dal direttore del Dipartimento Ospedalità Pubblica e Privata sono esclusivamente rivolte a garantire, nell’imminenza, la piena operatività dei servizi e la reperibilità del personale delle Unità Operative di Ortopedia degli Ospedali di Bronte, Biancavilla e Paternò, in un unico sito. Nessuna soppressione, quindi, di posti letto a Biancavilla.

Già disposta dalla Direzione Strategia, per lunedì prossimo, 19 dicembre, una ulteriore verifica organizzativa per individuare i percorsi assistenziali e le soluzioni idonee che garantiscano efficienza e sicurezza dei servizi interessati nell’intera area. A seguito delle suddette verifiche saranno assunte le decisioni sull’allocazione dei posti di degenza.

A determinare l’attuale contingenza è la grave carenza di personale medico ortopedico che affligge l’intero Paese e che è maggiormente avvertita nei Presidi delle aree interne. In atto, nei tre Ospedali del Distretto, sono 5 i dirigenti medici specialisti in servizio (2 nell’Ospedale di Biancavilla e 3 nell’Ospedale di Paternò).

Sono già in corso le procedure straordinarie per il reclutamento di medici specialisti.
Il 16 novembre scorso è stato pubblicato l’Avviso per consultazione preliminare di mercato di operatori economici per il reclutamento di medici specializzati in Anestesia, Cardiologia, Chirurgia, Ortopedia, Medicina d’Urgenza e Medicina Interna, da assegnare anche agli Ospedali di Bronte, Biancavilla e Paternò.

Già pubblicato sulla GURS n. 14 del 28.10.2022 e di prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale (GURI), il Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di posti della Dirigenza Medica varie discipline per un totale di complessivi 190 posti, di cui 10 posti di Ortopedia e Traumatologia.

Saranno, inoltre, adottate ulteriori iniziative per garantire la migliore copertura dei posti disponibili.

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Lesioni cutanee, a Biancavilla incontro formativo sulla medicina rigenerativa

Casi cronici destinati ad aumentare: evento rivolto agli operatori sanitari organizzato dalla Fials

Pubblicato

il

Biancavilla protagonista della sanità provinciale. A Villa delle Favare il primo evento formativo sulla medicina rigenerativa e le nuove ricerche per la cura delle lesioni cutanee.

Un evento promosso dalla Fials Catania guidata dal segretario provinciale, Agata Consoli, e organizzato dal gruppo dirigente di Biancavilla, Nicolò Nicolò, Vincenzo Lanza, Giusi Cusmano, con il supporto locale, tecnico e organizzativo di Vincenzo Amato. Tutti lavoratori che operano quotidianamente presso l’ospedale di Biancavilla. 

«Abbiamo voluto questo evento – spiegano gli organizzatori – perchè è richiesto a gran voce sia dagli operatori sanitari sia dai professionisti che si occupano della formazione, per mettere in luce la buona sanità che esiste ed è presente anche a Biancavilla e in tutto il territorio del distretto, che comprende Bronte, Adrano e Paternò. L’interesse della Fials è di porre al centro dell’assistenza il paziente, che necessita di cure adeguate e di professionisti costantemente aggiornati sulle linee guida internazionali. Ciò si può ottenere unendo le forze, l’impegno e il dialogo».

In Italia due milioni di persone sono affette da lesioni croniche cutanee e il numero è destinato ad aumentare con la crescita della popolazione ultraottantenne. L’obiettivo del corso è formare gli operatori sanitari e prepararli alle nuove sfide del settore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti