Connettiti con

News

Recuperato un airone ferito grazie all’intervento dei volontari Gepa

L’animale, colpito da arma da fuoco, è stato trovato in zona “Erbe bianche”, lungo la Sp 156

Pubblicato

il

I volontari dell’associazione Gepa di Biancavilla hanno recuperato un airone ferito da un’arma da fuoco. Il volatile è stato trovato in zona “Erbe bianche”, dopo essere stato notato da un membro dell’associazione che percorreva la Strada Provinciale 156.

«Il povero animale –dice Dino Petralia, presidente della Gepa– non poteva essere lasciato lì, con questo freddo. Ci siamo organizzati, quindi, per recuperare l’airone. Lo abbiamo portato nella caserma dei carabinieri di Biancavilla, portando a conoscenza quanto era avvenuto. Per il momento lo teniamo noi nella nostra sede e poi sarà consegnato alle autorità competenti per i dovuti accertamenti».

Una volta curato l’animale e dopo i controlli da parte dei servizi dell’Asp di Catania potrà essere liberato reinserito nel suo habitat naturale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Covid, eseguito screening a Biancavilla: 33 contagi scoperti in soli due giorni

Attivato tracciamento in tempo reale, il sindaco Bonanno valuta azioni con il commissario Liberti

Pubblicato

il

Si è conclusa la ‘due giorni’ di screening a Biancavilla dedicata alla popolazione scolastica e ai cittadini. Complessivamente, eseguiti 1419 tamponi in modalità “drive-in”. Dai test sono emersi 50 positivi. Sono 33 (di cui 11 studenti) i contagiati riferibili alla città di Biancavilla, 17 quelli dei paesi limitrofi. Il tasso di positività rilevato è del 3,52%.

Attivato un sistema di tracciamento in tempo reale. Tutte le volte che i medici dell’Usca hanno rilevato la positività del soggetto, sono scattati la convocazione e il controllo conseguente della cerchia familiare e di amici venuti a contatto con il positivo.

«Questo ci ha dato –spiega il sindaco Antonio Bonanno– la possibilità di rilevare all’istante la situazione e, probabilmente, ciò ha influito sul numero complessivo dei positivi rilevati».

«Anche stavolta, lo dico con soddisfazione, al Com tutto ha funzionato bene. I medici dell’Usca –sottolinea il primo cittadino– hanno fatto un buon lavoro e hanno goduto dell’assistenza dei volontari della Croce Rossa e della Protezione Civile».

«Esprimo gratitudine –conclude Bonanno– per l’atteggiamento responsabile dei cittadini che ha permesso un monitoraggio importante per il nostro territorio. Con il Commissario anti-Covid Liberti esaminerò i dati per valutare eventuali azioni da adottare nei prossimi giorni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili