Connettiti con

News

Benvenuta Marta, la prima nata del 2015 all’ospedale di Biancavilla

Pubblicato

il

marta-prima-nata-2015-ospedale

Mamma Maria con la piccola Marta e la nonna assieme al dr. Filippo Furnari e l’infermiera Rosa Spitaleri

di Vittorio Fiorenza

Si chiama Marta ed è una bellissima bambina. È venuta alla luce due ore e dieci minuti dopo lo scoccare della mezzanotte di Capodanno. Il primo parto del 2015 nel reparto di “Ginecologia ed Ostetricia” dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Biancavilla, diretto dal dr. Giuseppe Bonaccorsi, ha quindi il colore rosa.

marta-prima-nata-2015-ospedale-con-mamma-mariaPer mamma e papà, Maria Stimoli e Rino Lazzaro, una giovane coppia di Adrano, lei parrucchiera, lui fioraio, sposati da un anno e mezzo, è stato un Capodanno di grande felicità.

«Il parto era previsto a Natale -racconta a Biancavilla Oggi, la neomamma- ma Marta voleva stare ancora nel mio grembo, quindi la gravidanza si è allungata fino al 1° gennaio. Tutto è andato bene, a mezzanotte abbiamo brindato in sala travaglio».

La bimba, nata con parto cesareo, alla nascita pesava 3,2 kg.

«È stato un momento emozionante -racconta anche Rosa Spitaleri, una delle infermiere presenti- Marta è una bambina bellissima e siamo contenti che il 2015 si sia aperto nel nostro reparto con lei».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
2 Commenti

2 Commenti

  1. Stefy Stefan

    2 Gennaio 2015 at 19:04

    Complimenti allo staff è soprattutto al Dott Furnari

  2. Stefy Stefan

    2 Gennaio 2015 at 19:02

    Auguri!!!!!! A Marta e alla mamma Maria!!!!un abraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Covid a Biancavilla, contagi in calo ma ci sono cinque classi in quarantena

Alla scuola media “Luigi Sturzo” e al Secondo circolo didattico “positivi” nove alunni e tre insegnanti

Pubblicato

il

di VITTORIO FIORENZA

Ancora una volta la scuola media “Luigi Sturzo” di Biancavilla alle prese con alunni e insegnanti risultati positivi al coronavirus. E ancora una volta sono scattate le misure di prevenzione che il protocollo sanitario prevede per arginare la diffusione del Covid.

Sottoposte al periodo di quarantena risultano quattro classi. Nel complesso, gli alunni della “Sturzo” con tampone positivo sono 8, di cui 4 emersi nello screening effettuato in questi giorni. A loro si aggiungono pure tre insegnanti. Il dirigente scolastico ha dato relative comunicazioni ai genitori, predisponendo la didattica a distanza.

C’è anche un’altra classe in quarantena al Secondo circolo didattico. Decisione presa dopo la positività al virus riscontrata su un alunno. Si avvia verso la conclusione del periodo di isolamento, invece, una classe del Primo circolo didattico, i cui alunni quindi si apprestano a fare rientro a scuola.

Il quadro aggiornato dei contagi attualmente attivi, fornito dall’Asp di Catania, riporta per Biancavilla 98 casi di Covid e soltanto una persona attualmente ricoverata in ospedale. Si tratta di dati che confermano un calo dell’incidenza virale. Dati che, comunque, non consentono di abbassare la guardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili