Connettiti con

News

Appello a volontari e Onlus per assistere 124 anziani e disabili

assistenza anziani disabiliScade domani il termine per presentare al Comune le proposte progettuali. Le attività si riferiscono al periodo che va da settembre a dicembre. Il costo stimato dei servizi è di oltre 90mila euro.

Pubblicato

il

Affidare l’assistenza di anziani e di portatori di handicap ad associazioni di volontariato o ad organizzazioni senza fini di lucro. È questo l’intento dell’amministrazione comunale di Biancavilla, che ha predisposto un avviso pubblico rivolto a gruppi di volontari o onlus, invitandoli a presentare, entro domani (la comunicazione è datata 31 luglio), delle proposte progettuali, nelle quali siano indicate la metodologia operativa e le modalità di attuazione.

assistenza anziani disabiliProposte che, comunque, non vincolano il Comune ad affidamenti di servizi, se i progetti non sono ritenuti idonei. Le attività da svolgere si dovranno eventualmente rivolgere, per il periodo che va da settembre a dicembre, da lunedì al venerdì, per quattro ore al giorno, ad 80 anziani, 18 portatori di handicap e 26 alunni disabili. Il costo dei servizi è stato stimato in 93mila euro.

Secondo quanto riportato nell’avviso, a firma del dirigente dei Servizi sociali, Salvatore Leonardi, il Comune «nell’ambito delle proprie attività programmatiche in favore di anziani e soggetti portatori di handicap, intende, in via sperimentale, valutare la possibilità di attivare progetti per il servizio di assistenza domiciliare, trasporto e aiuto igienico-personale a favore di alunni H, frequentanti le scuole dell’obbligo, con le associazioni di volontariato, ovvero con eventuali organismi senza fini di lucro (ONLUS), o enti o fondazioni che intendono svolgere attività medianti volontari».

Tutti soggetti che devono essere iscritti nell’Anagrafe unica e dimostrare di avere avuto esperienza nel campo dell’assistenza.

«Nella valutazione dei progetti sarà ritenuto titolo preferenziale –specifica ancora Leonardi– la comprovata esperienza dei volontari, il migliore rapporto operatore/utente, le proposte migliorative previste nell’ipotesi progettuale (attività ricreative e socializzanti per anziani e disabili)».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

“Il respiro di Biancavilla”, la questione amianto diventa una mostra fotografica

Iniziativa di Inail e Università di Catania: immagini di Valentina Brancoforte e dell’archivio di Daniela Bellomo

Pubblicato

il

Si intitola “Il respiro di Biancavilla”. Martedì 11 giugno, alle ore 11.00, presso la Direzione territoriale Inail di via Cifali a Catania, inaugurazione della mostra fotografica. Iniziativa nata nell’ambito della attività previste dalla convenzione tra l’Inail Sicilia e l’Università degli studi di Catania.

Le opere fotografiche di Valentina Brancaforte e l’archivio fotografico di Daniela Bellomo, coordinatrice reggente della Consulenza tecnica per la salute e la sicurezza dell’Inail Sicilia, raccontano la storia degli abitanti di Biancavilla. Una popolazione esposta per oltre cinquant’anni alla fluoro-edenite, una fibra asbestiforme che ha provocato un elevato tasso di mortalità per mesotelioma.

L’istituzione della Sin (Sito interesse nazionale), avvenuta del 2001, si rese necessaria quando, a seguito di studi epidemiologici, venne scoperto negli affioramenti rocciosi della cava di Monte Calvario un nuovo minerale. Una struttura anfibolica, la fluoro-edenite, che presenta tre habitus: aciculare, fibroso e prismatico. Studi successivi hanno dimostrato che il nuovo anfibolo ha caratteristiche chimico-tossicologiche riconducibili all’asbesto.

I testi a corredo delle immagini sono di Daniela Bellomo, Valentina Brancaforte e Stefano Zuliani. Ha collaborato Caterina Ledda, docente associata di Medicina del lavoro all’Università di Catania. La mostra sarà visitabile fino al 12 luglio, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti