Connettiti con

News

All’Open day somministrate altre 100 dosi, a Biancavilla l’80% di vaccinati

Nella fascia 5-11 anni coperto il 10%, il sindaco Bonanno: «Passo avanti per la sicurezza sanitaria»

Pubblicato

il

Open day per i vaccini al Centro Operativo Misto di via Marcello Paternò di Biancavilla. L’appuntamento ha consentito la somministrazione a 100 cittadini, in gran parte per dosi booster. Ma non sono mancati coloro che per la prima volta si sono sottoposti alla vaccinazione: una decina.

«È un passo avanti verso la sicurezza sanitaria che nel nostro territorio, grazie al lavoro svolto, continua a dare risultati confortanti», ha commentato il sindaco Antonio Bonanno.

I dati ufficiali indicano per Biancavilla 216 persone positive attualmente. Un dato inferiore alla media, anche rispetto ad altri comuni vicini. Effetto dell’alto numero di vaccinati.

Con un target allargato che tiene conto della popolazione vaccinabile dai 5 anni in su, a Biancavilla l’80% dei cittadini è vaccinato. Tra gli “over 60” la percentuale sale addirittura al 95%. Tra i 12 e i 59 anni, la fascia di vaccinati raggiunge quota 83%. Dai 5 agli 11 anni, si registra il 10%.

«L’attenzione –sottolinea Bonanno– resta alta ed è pari all’impegno che tutto il gruppo di lavoro riesce ad esprimere in occasioni come queste. Ringrazio il dott. Giuseppe Paternò, medico di medicina generale, che oggi si è occupato delle vaccinazioni. Sempre impeccabile il lavoro di coordinamento che ha visto impegnati il delegato dell’amministrazione per l’emergenza covid, Francesco Privitera, il responsabile dell’Ufficio covid, Alfio Santangelo, e quello della Protezione Civile, Paolo Pinnale. Un grazie di cuore, infine, ai volontari della Croce Rossa e della Protezione Civile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Lo spartitraffico diventa “galleggiante” lungo viale dei Fiori a Biancavilla

Acquazzone d’agosto con disagi per gli automobilisti non soltanto per il consueto tratto allagato

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Solito acquazzone, solito copione lungo viale dei Fiori, a Biancavilla. Stavolta, però, con una variante, che riguarda lo spartitraffico “New Jersey” posato su un tratto di strada alcune settimane fa. Gli elementi in plastica che separano le corsie sono diventati “galleggianti” a causa del consueto accumulo di acqua piovana.

Diversi blocchi separatori sono finiti per “invadere” una delle corsie, aggiungendo ulteriore disagio agli automobilisti in transito.

La separazione “morbida” delle due corsie si lega alla presenza delle strisce pedonali rialzate. Tutto ciò -nelle intenzioni del Comune- dovrebbe favorire in maniera sensibile la riduzione della velocità dei veicoli ed escludere del tutto i salti di corsia.

Se la presenza delle “barriere” in plastica ha già evitato sorpassi azzardati, resta da risolvere l’accumulo di acqua. Un “fenomeno” presente fin dall’inaugurazione del “nuovo” viale dei Fiori, avvenuta con la passata amministrazione comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili