Connettiti con

News

Vaccini, Biancavilla modello in Sicilia ma adesso si spinga per la terza dose

Dati dell’Asp: il nostro paese ha raggiunto quota 81% e, tra gli over 60, la percentuale è del 92%

Pubblicato

il

La campagna vaccinale ha registrato risultati ottimali a Biancavilla. Ma adesso bisogna necessariamente spingere sulla terza dose.

I dati ufficiali dell’Asp parlano chiaro: i soggetti vaccinabili hanno raggiunto quota 81%. Per gli “over 60”, in particolare, si è addirittura al 92%.

Un quadro che ha arginato il contagio nel nostro territorio: attualmente sono 16 le persone con tampone positivo, ma non c’è nessun ricoverato per Covid in strutture ospedaliere.

«Per ciò che abbiamo fatto in questi mesi (e che non smettiamo di fare), Biancavilla è il comune di riferimento in Sicilia per la conferma dell’efficacia del vaccino. La vaccinazione su una percentuale altissima di cittadini –sottolinea il sindaco Antonio Bonanno– ci dà l’opportunità di vivere una vita normale, facendo attenzione alle piccole prescrizioni quotidiane – mascherina al chiuso e lavaggio delle mani – alle quali siamo ormai abituati».

Ma il primo cittadino specifica: «Nessuno dorme sugli allori. In vista delle festività natalizie, il nostro gruppo di lavoro “anti covid” si sta già organizzando per spingere sulla terza dose che – assicurano gli esperti – ridarà vigore allo scudo protettivo delle prime due».

Per coloro che non l’avessero già fatta, è sempre attiva la mail per le prenotazioni: vaccinocovid@comune.biancavilla.ct.it.

«La disponibilità della gran parte dei cittadini –dice Bonanno– è ammirevole: è grazie a voi che abbiamo raggiunto questi risultati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Lesioni cutanee, a Biancavilla incontro formativo sulla medicina rigenerativa

Casi cronici destinati ad aumentare: evento rivolto agli operatori sanitari organizzato dalla Fials

Pubblicato

il

Biancavilla protagonista della sanità provinciale. A Villa delle Favare il primo evento formativo sulla medicina rigenerativa e le nuove ricerche per la cura delle lesioni cutanee.

Un evento promosso dalla Fials Catania guidata dal segretario provinciale, Agata Consoli, e organizzato dal gruppo dirigente di Biancavilla, Nicolò Nicolò, Vincenzo Lanza, Giusi Cusmano, con il supporto locale, tecnico e organizzativo di Vincenzo Amato. Tutti lavoratori che operano quotidianamente presso l’ospedale di Biancavilla. 

«Abbiamo voluto questo evento – spiegano gli organizzatori – perchè è richiesto a gran voce sia dagli operatori sanitari sia dai professionisti che si occupano della formazione, per mettere in luce la buona sanità che esiste ed è presente anche a Biancavilla e in tutto il territorio del distretto, che comprende Bronte, Adrano e Paternò. L’interesse della Fials è di porre al centro dell’assistenza il paziente, che necessita di cure adeguate e di professionisti costantemente aggiornati sulle linee guida internazionali. Ciò si può ottenere unendo le forze, l’impegno e il dialogo».

In Italia due milioni di persone sono affette da lesioni croniche cutanee e il numero è destinato ad aumentare con la crescita della popolazione ultraottantenne. L’obiettivo del corso è formare gli operatori sanitari e prepararli alle nuove sfide del settore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti