Connettiti con

Storie

Comincia il mese di ramadan: ecco la moschea di Biancavilla in preghiera

Parla l’imam Mohamad Faid, riferimento del luogo di culto frequentato da una trentina di fedeli

Pubblicato

il

«La moschea è aperta da poco, ma non abbiamo avuto mai problemi con la gente di Biancavilla. C’è rispetto: noi con voi e voi con noi. Siamo tutti fratelli, siamo tutti uguali».

Ci accoglie a braccia aperte Mohamad Faid, imam di Biancavilla, all’interno della moschea di via Vittorio Emanuele, aperta nel settembre 2020. Anche la comunità musulmana biancavillese sarà impegnata per il mese di ramadan, dal 13 aprile fino al prossimo 12 maggio.

Biancavilla Oggi ha voluto assistere a ritualità, gestualità, canti e preghiere dei fedeli di religione islamica presenti nella nostra città.

«Purtroppo –ci dice l’imam Faid– quest’anno, per il problema del virus, non si può pregare fino a tarda sera. Ognuno di noi può pregare al lavoro, a casa oppure qui in moschea perché pregare insieme è meglio che farlo da soli. Lo si fa cinque volte al giorno. Ma il ramadan non è soltanto questo. È un mix di digiuno, preghiera e aiuto verso i poveri».

Il luogo di culto, dedicato a Maryam, ovvero alla Madonna, è frequentato da una trentina di persone. Ma la comunità musulmana di Biancavilla (a predominanza marocchina con alcuni provenienti da Tunisia ed Algeria) è ben più articolata e numerosa. Una comunità da sempre dimostratasi laboriosa e rispettosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Storie

Cartoline del “Giro d’Italia”, a Biancavilla un matrimonio… in rosa

Coppia di sposi ed invitati “interrompono” il banchetto per assistere al passaggio dei corridori

Pubblicato

il

Tra le “cartoline” che ci ha offerto il passaggio del “Giro d’Italia 2022”, ce n’è una, lungo il percorso di Biancavilla (per la quarta tappa Avola-Etna) davvero particolare.

Lungo la strada che porta in zona Vigne, ormai ribattezzata “Salita Pantani”, anche una coppia di novelli sposi ha atteso ed applaudito il serpentone di corridori.

È accaduto all’ingresso del ristorante Beauty Garden di contrada Don Aseenzio. Nel locale era in corso il banchetto nuziale, ma in coincidenza del passaggio dei corridori, la coppia di sposi si è spostata fuori. Applausi e foto per immortalare un ricorda da mettere nell’album di matrimonio.

Un quadretto speciale, che è stato notato nella telecronaca in onda su Rai 2. «Ci sono classici –ha detto uno dei commentatori– che non passano mai di moda. Uno di questi sono gli sposi che guardano il Giro d’Italia a Biancavilla. Un chilometro prima abbiamo visto non solo gli sposi, ma tutti gli invitati del ricevimento nuziale spostati dall’interno del locale (dove probabilmente si festeggiava da qualche ora) all’esterno, sui lati della strada. Fortunatissimi questi sposi, auguri a loro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili