Connettiti con

Associazionismo

All’oratorio “Don Bosco” un aiuto gratuito allo studio per oltre 50 alunni

Pubblicato

il

Sono più di 50 i ragazzi di scuola primaria, media e superiore, che per tre volte a settimana si recano all’oratorio “Don Bosco”, a Biancavilla, per svolgere con l’aiuto di volontari i compiti scolastici e gli approfondimenti di diverse materie.

Il gruppo è composto da volontari, insegnanti in pensione e in servizio, da studenti universitari e laureati in attesa di occupazione. Si è sviluppata anche una collaborazione con le studentesse del liceo di Scienze umane. Una collaborazione utile sia per gli alunni che chiedono un sostegno sia ai liceali, nell’ottica delle nuove normative, che prevedono di fare esperienze scuola-lavoro.

A rotazione, ragazzi e volontari, svolgono turni pomeridiani per tre volte a settimana. A beneficiare del loro servizio sono alunni provenienti da tutti i quartieri di Biancavilla. Un servizio del tutto gratuito per chiunque lo richieda.

«Il nostro lavoro – sottolinea a Biancavilla Oggi Graziella Neri, una delle responsabili – che ormai svolgiamo da più di due anni, è rivolto a famiglie disagiate e non, che intendono dare una mano ai loro figli nello studio, ma nel contempo fare amicizia e creare realtà aggregative positive. Accogliamo ragazzi di tutte le età e li aiutiamo in maniera professionale grazie alla nostra collaborazione con insegnanti e scuole. Il nostro lavoro è anche utile in un contesto oratoriale, per inserire i ragazzi in esperienze diverse e sane».

L’oratorio “Don Bosco” si conferma così importante e utile luogo di ritrovo per bambini e giovani, grazie alle diverse attività organizzate da gruppi, associazioni e volontari parrocchiali dell’Annunziata. a cui le attività fanno riferimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. Mary

    10 Marzo 2018 at 18:45

    Iniziativa non nuova di cui la parrocchia Annunziata si è fatta carico grazie la generosità di persone che gratuitamente hanno ricevuto da Dio e gratuitamente danno danno sempre, si fa quel che si può come ho sempre sostenuto bravissime tutte!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Associazionismo

No all’abbandono degli animali: iniziativa Lions al plesso “Don Bosco”

All’incontro presenti anche il veterinario Giovanni Di Perna e l’associazione “Dammi la zampa”

Pubblicato

il

Iniziativa contro l’abbandono e il randagismo dei cani. Ad organizzarla, il Lions Club Adrano Bronte Biancavilla presso il 1° Circolo didattico “San Giovanni Bosco” di Biancavilla per gli alunni delle quinte classi.

Oltre alla presidente Lions, Graziella Portale, e alla dirigente scolastica, Nuccia D’Orto, è intervenuto Giovanni Scuderi, socio del club e componente del comitato distrettuale del tema di studio “Di Fido mi Fido”. Scuderi si è soffermato particolarmente su come amare, curare e proteggere gli animali domestici. Delll’importanza dell’assistenza igienico-sanitaria e delle tecniche e procedure da seguire ha parlato il veterinario Giovanni Di Perna.

Presenti diversi volontari dell’associazione animalista “Dammi la zampa” di Biancavilla che, con il responsabile Giosuè Cariola, hanno illustrato ai ragazzi gli obiettivi del loro servizio e trattato il concetto di adozione e affido. Presentati due bellissimi cuccioli assistiti dall’associazione che hanno reso ancora più partecipi gli alunni con domande e testimonianze delle tante esperienze da loro vissute in famiglia.

Ha chiuso l’incontro il referente Lions delle attività di servizio dell’area catanese Salvuccio Furnari, rilevando il carattere educativo dell’iniziativa che si contrappone alle notizie di atti di violenza e sevizie avvenuti in quest’ultimo periodo ed espresso i complimenti agli organizzatori dell’evento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti