Connettiti con

Scuola

Alimentazione e stili di vita salutari spiegati agli alunni dell’Ipsia “Efesto”

Pubblicato

il

di ALESSANDRO RAPISARDA

Promuovere stili di vita alimentare corretti ed evitare ogni forma di dipendenza da sostanze o comportamenti dannosi alla salute.

È quanto si è prefisso l’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato “Efesto” di Biancavilla con un incontro tenuto a scuola, nell’ambito delle attività di educazione alla salute, di cui è referente la prof. Carmela Verzì.

All’incontro, a cui hanno partecipato tutti gli alunni dell’istituto di viale dei Fiori, è intervenuto il dottor Dino D’Agati, ricercatore dell’Airc, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

«Promuovere stili di vita salutari come sintesi di un equilibrato rapporto con se stessi e con gli altri –ha spiegato la prof. Verzì– mira ad orientare i giovani a una cultura che favorisca lo sviluppo di uno stile alimentare corretto, alla lotta alle dipendenze da fumo, alcool, droghe e cibernetica e ad una abitudine costante al movimento».

«Stili di vita sbagliati –ha avvertito ancora l’insegnante– rappresentano fattori di rischio nell’insorgenza delle neoplasie, dunque, è nostro dovere informare i giovani e guidarli nel loro percorso di benessere psico-fisico».

Nel corso dell’incontro, i ragazzi sono stati invitati a dare un aiuto all’Airc, attraverso il progetto “L’uovo della ricerca”, iniziativa che, ormai da diversi anni, viene sostenuta dalla scuola biancavillese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scuola

Da 4 a 2 dirigenti scolastiche: a Biancavilla restano Gumina e Drago

In vigore il nuovo piano di dimensionamento della rete scolastica: trasferite D’Orto e Gennaro

Pubblicato

il

Non più quattro ma due dirigenti scolastiche. A Biancavilla, il piano di dimensionamento della rete scolastica in Sicilia ha definito i suoi effetti. Le scuole, il numero di plessi e classi non subiranno cambiamenti. Ma sul piano della gestione amministrativa ci saranno degli accorpamenti.

Così, la scuola media “Luigi Sturzo” e il primo circolo didattico con i plessi “Guglielmo Marconi” e “San Giovanni Bosco” formeranno un istituto comprensivo. A dirigerlo sarà Concetta Drago.

All’Istituto comprensivo “Antonio Bruno” viene ora accorpato anche il secondo circolo didattico con i plessi di viale dei Fiori e quello di storico di via Liguria, “Giovanni Verga”. Per questa nuova realtà amministrativa, la dirigente sarà Patrizia Gumina.

Lasciano Biancavilla, quindi, le dirigenti che fino ad ora erano state alla guida dei due circoli didattici. Alfina D’Orto che va all’Istituto comprensivo “Mazzini-Castiglione” e Benedetta Gennaro va all’Istituto comprensivo “Federico II di Svevia” di Mascalucia.

Il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno, ha espresso loro il saluto a nome della città ed augurato buon lavoro alle dirigenti riconfermate: «Rappresentano un grande esempio di cura per la formazione culturale e civica dei giovani studenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti