Connettiti con

News

Vaccini già somministrati ad alcuni operatori dell’ospedale di Biancavilla

All’Asp di Catania fornite 7500 unità: prime dosi per chi si trova in trincea contro il coronavirus

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Ci sono anche alcuni operatori dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Biancavilla ad avere già ricevuto il vaccino anti-Covid. Sono i primi in assoluto a Biancavilla ad essere stati sottoposti alle dosi per combattere il coronavirus. Lo hanno fatto nel corso delle tre giornate palermitane del V-Day, tra una trentina di operatori dell’Asp di Catania. Tutti individuati fra il personale delle Terapie intensive e dell’area Covid, dei presidi ospedalieri di Acireale e Biancavilla, e delle Usca (Unità Speciali di Continuità Assistenziale).

Intanto, saranno consegnati nelle prime ore del 31 dicembre, all’Asp di Catania, le prime 7500 dosi di vaccini prodotti da Pfizer e BionTech. La prima fornitura sarà stoccata all’ospedale “Gravina” di Caltagirone e poi divisa con gli ospedali di Giarre e Paternò. Le tre strutture sono dotate di congelatori a -80° per l’appropriata conservazione dei vaccini. Le successive scorte saranno consegnate a cadenza settimanale.

Come previsto dalle disposizioni ministeriali e assessoriali, in questa fase, il vaccino sarà somministrato agli operatori sanitari e, successivamente, agli ospiti e agli operatori delle Rsa e dei Centri residenziali per anziani.

Per l’Asp di Catania, in questo primo step, le vaccinazioni saranno effettuate nei tre punti di vaccinazione ospedaliera individuati presso i presidi di Caltagirone, Giarre e Paternò.

A questi, a partire dal 4 gennaio, gradualmente, se ne aggiungeranno altri, nei presidi ospedalieri aziendali e nei Distretti sanitari, per raggiungere il numero di 40 punti vaccinazione, oltre a 30 postazioni mobili per le vaccinazioni nelle Rsa e nei Centri residenziali per anziani, in modo da garantire una capillare copertura e il più alto numero possibile di vaccinazioni.

Presso i punti di vaccinazione opereranno un medico igienista, un infermiere e un operatore informatico che provvederà alla raccolta e registrazione dei dati in modalità digitale e cartacea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Reti telefoniche down: disservizi segnalati anche a Biancavilla

Problemi soprattutto per i clienti Vodafone: impossibile chiamare o connettersi al 4G

Pubblicato

il

Disservizi a Biancavilla alla telefonia fissa e mobile. In particolare, sono gli utenti Vodafone a segnalare i maggiori problemi sia per il traffico delle chiamate in entrata e in uscita sia per la connessione ad Internet.

Il disservizio si protrae ormai da diverse ore, senza che ci sia la possibilità di aprire un canale di comunicazione con l’assistenza clienti.

Anche gli utenti di altre compagnie telefoniche, soprattutto quelle che si appoggiano alle infrastrutture Vodafone, stanno avendo problemi sul servizio telefonico e sulla connessione alla rete 4G.

In effetti, dalla mappa nazionale sui disservizi di Vodafone sono diverse le zone d’Italia interessate e tra queste figurano anche alcune aree della provincia di Catania, come appunto Biancavilla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili