Connettiti con

News

Contagiato un medico dell’ospedale, sottoposti a quarantena 9 biancavillesi

I dati dell’Asp di Catania confermano la positività di un operatore in servizio al pronto soccorso

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

di VITTORIO FIORENZA

Un medico biancavillese, in servizio al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” è risultato positivo al contagio per coronavirus. Sottoposto a tampone, come da protocollo seguito periodicamente nella struttura sanitaria, è emersa la presenza di Covid-19. La notizia trova ufficialità oggi attraverso il report aggiornato contenuto nel data base dell’Asp di Catania, dopo che era circolata nei giorni scorsi, e per questo ne riferiamo.

Accertato il contagio, all’ospedale di Biancavilla sono scattate tutte le procedure di precauzione e di allerta tra quanti sono stati a contatto con il medico, a cominciare dai suoi stessi familiari. È scattata cioè, secondo protocollo, la quarantena per la persona contagiata e l’isolamento per i componenti del nucleo familiare.

«La positività al Covid-19 di uno dei medici dell’ospedale ci dice quanti rischi si assume chi è impegnato in prima fila nella battaglia contro questo nemico subdolo e invisibile», commenta il sindaco Antonio Bonanno.

«Al nostro concittadino, il mio augurio – ha voluto sottolineare ancora Bonanno – di tornare in piena salute in tempi brevissimi».

Coronavirus: casi mortali e persone in quarantena

Con questo nuovo caso di contagio, le persone positive al virus in questo momento a Biancavilla sono tre. Altri sono guariti (si pensi, per esempio, ai due ragazzi tornati da una vacanza a Malta). Attualmente i biancavillesi sottoposti al periodo di quarantena o in isolamento domiciliare sono complessivamente 9, secondo quanto riportato nel data base dell’azienda sanitaria accessibile al sindaco.

Dall’inizio dell’emergenza coronavirus i biancavillesi morti sono due. Il decesso più recente ha riguardato un commercialista di 70 anni che era ricoverato all’ospedale “San Marco” di Catania. Il primo risale ad aprile: un 59enne morto all’ospedale “Garibaldi”. Entrambi erano stati in terapia intensiva. I medici hanno fatto tutto il possibile per migliorare le proprie condizioni e salvarli. Ma l’infezione e le complicazioni conseguenti hanno compromesso lo stato generale fino a portarli alla morte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Lavori “grossolani” in viale dei Fiori, il Comune valuta sanzioni alla ditta

Si tratta di opere per la rete telefonica di un’impresa privata, sul posto l’intervento dei vigili urbani

Pubblicato

il

Lavori lasciati in modo grossolano, con la conseguenza di creare fessure sull’asfalto. Al di là dell’aspetto estetico, non sono mancati i disagi. Siamo in viale dei Fiori, a Biancavilla. Gli interventi in questione non hanno a che fare con il Comune, ma riguardano collegamenti per la telefonia. Sono stati eseguiti da una ditta per consentire l’allaccio alla rete di un centro commerciale.

Peccato che così come sono stati lasciati hanno creato disappunto tra gli automobilisti. «Questa è la situazione attuale in viale dei Fiori, una vera vergogna», ci segnala un nostro lettore.

Sul posto, per la cronaca, sono intervenuti agenti della polizia locale. Dal Comune si fa sapere che si sta valutando la possibilità di contestare i lavori all’impresa ed eventualmente provvedere alla relativa sanzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili.