Connettiti con

News

Fu corrispondente de “La Sicilia” da Biancavilla: è morto Totò Salomone

Aveva 61 anni, svolgeva la professione di avvocato ma è stato pure giornalista di carta stampata e tv

Pubblicato

il

Totò Salomone

di VITTORIO FIORENZA

Un infarto ha stroncato la vita di Salvatore “Totò” Salomone (tra un mese avrebbe compiuto 62 anni), originario di Biancavilla ma paternese d’adozione. Esercitava la professione di avvocato, ma ha svolto anche l’attività giornalistica.

È stato corrispondente del quotidiano “La Sicilia” tra gli anni ’80 e ’90 e ha lavorato per l’emittente Televideo Inn (poi Ciak Telesud), quando aveva sede a Santa Maria di Licodia. Gli archivi della tv, ormai da anni attiva soprattutto a Paternò, conservano ancora suoi accurati servizi sulle vicende politiche e sui fatti di cronaca nera di Biancavilla dei primi anni ‘90.

Seguì con particolare attenzione, per esempio, gli sviluppi sull’abusivismo edilizio a Biancavilla e sui rischi di demolizione delle case. Il suo reportage del marzo 1992, nella giornata di quell’oceanica “marcia degli abusivi” capeggiata dall’allora sindaco Carmelo Nicolosi al grido de “la casa non si tocca”, rappresenta oggi un vero e proprio documento giornalistico di valore storico.

Era un gruppo di cronisti, quello che a cui all’epoca faceva parte Salomone, che si propose al pubblico televisvo locale con un modo innovativo di fare informazione giornalistica.

Salomone era sposato con la figlia di Angelino Cunsolo, storico corrispondente da Paternò de “La Sicilia” e direttore della “Gazzetta dell’Etna”. Aveva tre figli, di cui due gemelli. Con la famiglia si trovava nella sua casa di Ragalna, quando è stato colto dall’improvviso malore.

Il cordoglio ai familiari

La redazione di Biancavilla Oggi esprime vicinanza e cordoglio ai familiari per la prematura scomparsa di Totò, ricordandolo per la serietà e l’accuratezza professionale dimostrate in diversi anni di attività giornalistica sia per la carta stampata che per la tv.

Tra le varie attestazione di cordoglio rivolte ai familiari, anche quella dell’Associazione Forense di Paternò, che si dice «profondamente addolorata per la scomparsa improvvisa dell’avvocato (Salvatore) Totò Salomone e partecipa al dolore della famiglia ricordandone, con viva commozione, l’indimenticabile figura umana e professionale».

I funerali di Totò Salomone saranno celebrati giovedì 27 agosto, presso la chiesa “San Giovanni Bosco” di Ragalna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

“Il respiro di Biancavilla”, la questione amianto diventa una mostra fotografica

Iniziativa di Inail e Università di Catania: immagini di Valentina Brancoforte e dell’archivio di Daniela Bellomo

Pubblicato

il

Si intitola “Il respiro di Biancavilla”. Martedì 11 giugno, alle ore 11.00, presso la Direzione territoriale Inail di via Cifali a Catania, inaugurazione della mostra fotografica. Iniziativa nata nell’ambito della attività previste dalla convenzione tra l’Inail Sicilia e l’Università degli studi di Catania.

Le opere fotografiche di Valentina Brancaforte e l’archivio fotografico di Daniela Bellomo, coordinatrice reggente della Consulenza tecnica per la salute e la sicurezza dell’Inail Sicilia, raccontano la storia degli abitanti di Biancavilla. Una popolazione esposta per oltre cinquant’anni alla fluoro-edenite, una fibra asbestiforme che ha provocato un elevato tasso di mortalità per mesotelioma.

L’istituzione della Sin (Sito interesse nazionale), avvenuta del 2001, si rese necessaria quando, a seguito di studi epidemiologici, venne scoperto negli affioramenti rocciosi della cava di Monte Calvario un nuovo minerale. Una struttura anfibolica, la fluoro-edenite, che presenta tre habitus: aciculare, fibroso e prismatico. Studi successivi hanno dimostrato che il nuovo anfibolo ha caratteristiche chimico-tossicologiche riconducibili all’asbesto.

I testi a corredo delle immagini sono di Daniela Bellomo, Valentina Brancaforte e Stefano Zuliani. Ha collaborato Caterina Ledda, docente associata di Medicina del lavoro all’Università di Catania. La mostra sarà visitabile fino al 12 luglio, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti