Connettiti con

In città

I “gladiatori” dell’Atletico Biancavilla conquistano la Seconda categoria

Pubblicato

il

atletico-biancavilla-promosso-in-seconda-categoria

Festeggiamenti anticipati in casa della squadra di mister Mignemi per una promozione matematicamente certa. Decisiva la vittoria sulla Massiminiana.

di Maria Francesca Greco

Festeggiamenti anticipati in casa dell’Atletico Biancavilla, che a soli due giornate dal termine del campionato conquista la Seconda categoria, battendo 2 a 1 la Massiminiana Calcio. A segnare la vittoria sono state le reti di Bonanno e Bua.

atletico-biancavilla-promosso-in-seconda-categoria2Qualificazione anticipata e matematicamente certa per la squadra allenata da Vincenzo Mignemi e diretta da Franco Caserta, Santo Portale e Sergio Greco (vice presidente), la quale ha lasciato alle sue spalle il Nicolosi con 13 punti di distacco.

Protagonisti della vittoria, i giocatori, per lo più tutti biancavillesi, capitanati dal quarantatreenne Carmelo Castro, al quale va il merito più grande di questo traguardo, oltre ai meriti da attribuire all’esperienza della dirigenza.

Una squadra che ha saputo guadagnarsi, grazie alla preparazione tecnica e agli ottimi risultati della rosa di giovani, cresciuti nel campo del campo biancavillese “Orazio Raiti”, la vittoria del campionato.

«Sono molto fiero dei miei ragazzi – afferma il mister Mignemi- perché mi hanno saputo ascoltare. I sacrifici sono serviti per un grande risultato, l’anno prossimo continueremo a concentrarci sui giovani».

Una sola sconfitta, tutte vittorie e pareggi, che hanno permesso alla squadra biancavillese di raggiungere il l’obiettivo, conquistando la tanto desiderata Seconda categoria ed ottenendo piena approvazione da tutta la cittadinanza di biancavillese.


I campioni dell’Atletico Biancavilla
Portiere: Rosario Paternò.
Difensori: Delfio Emerilli, Sergio Greco, Adriano Nicotra, Gianluca Panebianco, Angelo Dario Privitera, Salvatore Stissi, Antonio Tomasello.
Centrocampisti: Salvatore Biondi, Francesco Bua, Carmelo Castro, Rosario Costanzo, Gabriele Di Carlo, Vincenzo La Cava, Antonio La Venia, Francesco Scalone.
Attaccanti: Giuseppe Bonanno, Massimiliano Cucinotta, Nunzio Di Perna, Giampiero Pappalardo, Lorenzo Rubino.
Presidente e vice: Franco Caserta e Sergio Greco.
Allenatore e vice: Vincenzo Mignemi e Santo Portale.
Dirigenti: Orazio Nicosia, Andrea Pappalardo, Giuseppe Possenti, Toni Privitera, Alfredo Zammataro.
Responsabili settore giovanile: Fabio Catrufo, Cettino D’Agata, Alfio Grasso, Pietro Randazzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

Il carnevale al “Cenacolo”: niente coriandoli ma tanta voglia di cantare

Momento festoso di condivisione tra gli ospiti della comunità terapeutica assistita

Pubblicato

il

Nella Comunità Terapeutica Assistita Cenacolo Cristo Re di Biancavilla, il Carnevale non è passato inosservato. In tutto il mondo a causa, ormai della pandemia tutte le attività carnascialesche sono state sospese per evitare il propagarsi del virus.

Nella struttura, certe occasioni non debbono passare inosservate per gli ospiti che affrontano la quotidianità. E quindi, rimodulando la maniera di vivere la festa, si è approntata un’altra iniziativa per dare la stessa gioiosità ed allegria.

Niente balli comunitari né coriandoli, bensì tante strisce filanti appese ai muri e… voglia di cantare.

È stato intensificato, infatti, il laboratorio musicale nel periodo precedente i classici giorni del carnevale con la selezione di ben nove ospiti che attraverso le loro qualità canore hanno saputo esprimere delle potenzialità da offrire per un momento comunitario e di condivisione.

Gli operatori, in accordo all’equipe, hanno programmato un concorso musicale dove nei giorni di Giovedì Grasso e Martedì di Carnevale gli ospiti si sono esibiti, sottoponendosi non solo agli applausi di tutti i presenti. Ma anche e soprattutto ad una giuria composta da tutte le qualifiche professionali presenti nella comunità e da una rappresentanza dell’utenza.

Un attestato di partecipazione a tutti i concorrenti e medaglie per i primi tre classificati, unitamente a tante squisite “chiacchiere”, hanno arricchito l’evento.

La pandemia non ferma le attività ma, con le dovute cautele e nel rispetto delle regole igienico-sanitarie anti covid, riesce a modulare iniziative che fanno sì che il percorso terapeutico riabilitativo possa comunque continuare per dare risposte di qualità di vita agli assistiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili