Connettiti con

Associazionismo

Troppi casi di sclerosi multipla, tombola di beneficenza per sostenere la ricerca

Iniziativa al teatro “La Fenice” promossa dall’associazione “Ad Maiora” a favore della onlus “Reload”

Pubblicato

il

Un momento dell'edizione 2019

Tombola di beneficenza anche quest’anno, organizzata dall’associazione socio-culturale “Ad Maiora Sicilia”, nata nel 2014, guidata dal presidente Salvo Greco e dalla vice Eliaca Caserta. Associazione attiva nel territorio, che si occupa di attività senza scopo di lucro, al fine di sensibilizzare su tematiche piuttosto importanti, come ad esempio la violenza di genere.

L’associazione ha collaborato e collabora con diverse scuole del comprensorio, per diffondere la cultura in tutte le sue forme e realizzare vari progetti.

«Come ogni anno, tra i vari eventi in programma – dice la vice presidente Eliaca Caserta – abbiamo fatto il massimo per organizzare una serata a cui teniamo particolarmente, sin dalla nostra fondazione. Si tratta della consueta “Tombola di beneficenza”. Evento che ci permette di realizzare la filosofia che abbiamo sposato e che cerchiamo di seguire in ogni iniziativa da noi portata avanti: “Ciò che abbiamo fatto per noi, muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo rimane immortale”, frase di Harvey Mackay».

Il 3 gennaio 2020, alle ore 19, presso il teatro “La Fenice” di Biancavilla, si terrà la tombola, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla onlus “Reload” per la ricerca sulla sclerosi multipla.

La scelta è ricaduta proprio su questa onlus per la constatazione di un numero oltre la media a Biancavilla di casi con questa patologia, come ampiamente approfondito in più occasione da Biancavilla Oggi. È in corso, peraltro, uno studio che coinvolge 200 biancavillesi.

L’associazione “Ad Maiora” ha voluto fornire così un proprio contributo all’appello già lanciato da “Reload”, allo scopo di avviare approfonditi studi scientifici finalizzati alla scoperta e alla comprensione delle motivazioni legate ad una così forte incidenza proprio in questa porzione di territorio etneo, già martoriato dai decessi per mesotelioma pleurico dovuto alla presenza di fluoroedenite.

Durante la serata, oltre alla possibilità di vincere numerosi premi, non mancheranno momenti di spettacolo e divertimento. Avverrà, inoltre, la premiazione della terza edizione del concorso fotografico “Natale in… uno scatto”. Finale con l’estrazione della lotteria: in palio fantastici premi, primo dei quali un televisore da 32 pollici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Associazionismo

Gara solidale del Lions con la raccolta di indumenti per i profughi afghani

Adesione del club del nostro territorio all’iniziativa di beneficenza rivolta ad adulti e bambini

Pubblicato

il

Il Lions Club Adrano Bronte Biancavilla ha aderito alla campagna di raccolta indumenti ed altro materiale a favore dei profughi afghani, temporaneamente ospitati presso la base militare di Sigonella.

L’iniziativa ha avuto l’input del governatore del Distretto Lions Sicilia, Franco Cirillo. Rilevata l’alta valenza umanitaria, il club del nostro territorio ha attivato e predisposto a Biancavilla un punto di raccolta. Qui, i soci, in una gara di solidarietà, hanno conferito una cospicua quantità di indumenti, sia per adulti che per bambini, e giocattoli.

Tutto materiale successivamente consegnato al centro di smistamento distrettale Lions di Catania.

A nome del Club hanno provveduto alla consegna il presidente Grazia Liotta, la segretaria Maria Teresa Mazza, l’officer distrettuale Pietro Cortese ed il coordinatore delle attività di servizio dell’area catanese, Salvuccio Furnari.

Tale attività solidaristica rientra tra i principi fondanti e ispiratori del Lionismo
Internazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili