Connettiti con

Cronaca

Ladri “sfortunati”: rubano un’auto ma subito va a fuoco per un cortocircuito

Pubblicato

il

Ladri maldestri e “sfortunati”. Mettono a segno il “colpo”, rubando una utilitaria, proprio mentre Biancavilla era distratta dalla festa per il santo patrono. Ma l’auto, una Fiat 500, che era ferma da qualche settimana sotto casa del proprietario perché aveva dato segni di malfunzionamento, riesce a fare soltanto poche centinaia di metri, in quanto prende fuoco.

Così, secondo quanto apprende Biancavilla Oggi, i ladri sono stati costretti ad abbandonare il veicolo, che subito è stato avvolto e distrutto dalle fiamme.

Il furto è avvenuto nella zona di via Trapani, mentre il cortocircuito che avrebbe innescato le fiamme si è verificato nel viale Cristoforo Colombo, all’altezza del cimitero.

Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano per domare le fiamme.

L’ultima volta che il proprietario aveva usato il mezzo, aveva avvertito un forte odore di bruciato. Motivo per cui si era deciso a parcheggiarla, evitando di metterla in moto. Un dettaglio che i ladri non potevano sapere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Abbandono di rifiuti, due vigili urbani beccano una donna “insospettabile”

Gli agenti biancavillesi hanno identificato la cittadina incivile: dovrà pagare una multa salata

Pubblicato

il

Una donna “insospettabile” è stata colta da due vigili urbani di Biancavilla mentre abbandonava sacchetti di spazzatura. I due agenti, tra coloro assunti da poco, hanno provveduto ad identificare la donna, che ora dovrà pagare una salata sanzione. L’episodio è avvenuto nelle ore in cui si stava ripulendo la discarica illegale di via dei Pini.

«È il quadro impietoso del ‘riempi e svuota’ – è il commento del sindaco Antonio Bonanno – cui siamo costretti ad assistere per l’incomprensibile atteggiamento di pochi cittadini che inspiegabilmente non intendono adeguarsi a una regolare raccolta differenziata che proprio a Biancavilla dà i propri frutti con numeri record».

Il primo cittadino definisce «gesti ostili e insensati» le condotte di cittadini che di proposito violano le più elementari regole. La multa elevata alla cittadina incivile possa servire «da lezione –auspica Bonanno – a quei pochi incivili che ancora si rifiutano di aderire alla efficiente raccolta differenziata in tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti