Connettiti con

L'Intervento

«Follia e ragioni personali nel voto del Centrodestra e del gruppo misto»

Pubblicato

il

giuseppe-milazzo

Il segretario del Pd di Biancavilla, Giuseppe Milazzo

L’INTERVENTO. Il Consiglio Comunale boccia il progetto di riordino al cimitero per nuove tombe e nuovi loculi. Il segretario del Pd, Giuseppe Milazzo, si scaglia duramente contro l’opposizione e i quattro esponenti del gruppo misto.

 

Il Partito Democratico di Biancavilla ritiene gravi e irresponsabili le ultime deliberazioni del Consiglio Comunale con protagonisti i consiglieri di centrodestra e i quattro consiglieri del Gruppo Misto (composto da: Grazia Ventura, Vincenzo Chisari, Salvatore Giuffrida e Placido Furnari).

La scelta di bocciare la trasformazione dei campi comuni del cimitero in aree da destinare alla costruzione di singole tombe nonché di cappelle e di edicole rappresenta un grave danno all’intera comunità e, in particolare, a tutti quei cittadini che aspiravano legittimamente all’assegnazione di queste aree. Al danno si è aggiunta anche la beffa, in quanto la possibilità di ricavare 200 aree avrebbe anche significato una importante boccata di ossigeno per l’economia locale, oggi, invece, registriamo il danno causato a tanti tecnici e artigiani che avevano accolto con favore l’iniziativa dell’Amministrazione Comunale.

Tra l’altro, non va dimenticato, che la proposta portata ieri sera in Consiglio recava con sé proprio un emendamento proposto dai Consiglieri di Centrodestra e del Gruppo Misto la quale prevedeva anche la realizzazione in queste aree non solo di tombe singole ma anche di cappelle ed edicole.

Ebbene: pura follia!

Con una inspiegabile piroetta i predetti consiglieri hanno bocciato il loro stesso emendamento e, di conseguenza, l’intera proposta dell’Amministrazione. Tutto ciò con buona pace dei nostri cittadini che non vedranno realizzate le predette aree.

È chiaro che ogni sforzo interpretativo teso a dare un significato politico all’ultima uscita risulta vano, solo ragioni personali possono stare alla base di queste scelte.

Una scelta irrazionale che fa il paio con quella che ha bocciato, nei giorni scorsi, la proposta di concedere in convenzione all’Azienda Forestale la pineta comunale. L’unico atto di attenzione che un’Amministrazione Comunale ha riservato, in tanti anni di disinteresse, a questo importante patrimonio della città.

Giuseppe Milazzo

Segretario del Pd di Biancavilla

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. ALFIO

    17 Luglio 2016 at 16:10

    ogni sforzo interpretativo teso a dare un significato politico all’ultima uscita risulta vano…ma è ovvio, non c’è un significato politico da dare in queste cose, ma perchè non parlano chiaro?perchè non hanno il coraggio di dire la verità?cosa non volete dare a questi soggetti che vi votano contro?incarichi?lavori?favori? fino a quando nessuno avrà il coraggio di dire la verità sarete considerati tutti della stessa pasta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

L'Intervento

Il consigliere Alfio Distefano: «Resta il degrado in piazza Martiri d’Ungheria»

Lettera in redazione dell’esponente del Pd con replica dell’assessore al Verde pubblico, Vincenzo Mignemi

Pubblicato

il

Egregio direttore

A distanza di 3 anni le ripropongo le foto del degrado di piazza Martiri d’Ungheria. Le ricordo che già 3 anni fa, il sindaco, contattato dalla sua redazione, ci dava una risposta, accusando me di essere un ipocrita, solo perché chiedevo decoro ad un quartiere dimenticato.

Ebbene sì, a distanza di 3 lunghi anni nulla è cambiato, le giostrine per i bimbi non hanno subito nessun intervento, le erbacce continuano ad essere sempre presenti. Inoltre, noto e fotografo cumuli di materiale edile che non sono altro che pezzi di muretto della stessa villetta, messi a “stagionare” da 36 mesi, come qualche famoso formaggio. Ancora una volta il tempo ha dato risposte alle menzogne.

Il degrado di Biancavilla, purtroppo, è presente in tutti i quartieri, frutto di una fallimentare gestione Bonanno. Nonostante l’aumento delle tasse e parlo delle ultime (Tari e servizio idrico), la carissima amministrazione non riesce a gestire e a garantire servizi efficienti per i cittadini.

Adesso come al solito attendo la risposta che come nelle favole di sicuro sarà con un lieto fine. Il problema è che di lieti fine, in questi anni, ne ho visti veramente pochi, purtroppo.

ALFIO DISTEFANO, Consigliere Comunale Pd


Il Comune replica: «Accuse sbrigative»

Spiace che il consigliere Distefano punti il dito e accusi sbrigativamente l’amministrazione del degrado di Piazza Martiri d’Ungheria. Quella piazza è curata e pulita, nonostante si presenti in pessimo stato.

Gli incivili, purtroppo, sono sempre in agguato e contro di loro è difficile fare qualcosa. Lo scorso anno, vale la pena ricordare, l’amministrazione ha fatto un intervento in quell’area, ripristinando i muretti. È già in programma un intervento per il ripristino del parco giochi.

VINCENZO MIGNEMI, Assessore al Verde pubblico

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili