Connettiti con

News

Attenzione alle truffe: a Biancavilla squadre di fantomatici agenti Enel

Pubblicato

il

contatore-enel

Girano a squadre per ogni quartiere, citofonano e chiedono di potere entrare a casa per prendere la lettura del contatore di energia elettrica oppure visionare l’ultima fattura ricevuta, per poi potere proporre una tariffa più vantaggiosa. Attenzione: si presentano come addetti dell’Enel, ma l’azienda non invia per strada propri dipendenti per promuovere soluzioni commerciali porta a porta.

In questi giorni, a Biancavilla, se ne stanno vedendo parecchi di questi fantomatici impiegati Enel. Anche sui gruppi facebook della città, qualche utente ha segnalato la presenza massiccia di questi venditori. Venditori che spesso sono insistenti e prendono di mira ignari anziani, che dietro l’accattivante proposta di un risparmio immediato e tangibile sulla bolletta della luce, magari si ritrovano a firmare contratti poco trasparenti che non solo con Enel non hanno nulla di che spartire ma che non garantiscono la riduzione della tariffa elettrica tanto sbandierata.

In genere, gli operatori entrano in gioco in coppia, sono ben vestiti, hanno un tesserino plastificato al collo munito di fototessera, e una valigetta alla mano. Attenzione, dunque, ai raggiri e alle truffe.

«Tutto questo –fanno sapere da Enel– non è legale. Non si tratta mai di veri incaricati luce e gas ma, nella migliore delle ipotesi, di agenzie esterne che offrono veri contratti, utilizzando però impropriamente la dicitura “incaricato luce e gas” e soprattutto nominando, in maniera del tutto abusiva, la nostra azienda. Nel peggiore, e più frequente, dei casi, si tratta solo di un modo per fare soldi facili senza offrire alcun vantaggio, anzi spillando, di fatto, solo soldi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Muro crollato sulla strada a causa della pioggia in contrada “Croce al vallone”

Intervento lungo la Strada Provinciale 80 dei volontari di Gepa Sicilia e Onlus Protezione Civile Biancavilla

Pubblicato

il

A provocare il cedimento, con ogni probabilità, è stata la pioggia di questi giorni. Muro in pietra crollato sulla carreggiata.

È accaduto sulla Strada Provinciale 80, che da Biancavilla porta in zona Vigne, in coincidenza della struttura dell’opera Cenacolo Cristo Re di contrada “Croce al vallone”.

La segnalazione è stata fatta dai volontari dell’associazione Gepa Sicilia e della Onlus Protezione Civile Biancavilla, in servizio in tutto il territorio per monitorare eventuali criticità dovute al maltempo.

I volontari hanno delimitato la porzione di muro crollato con nastro segnaletico, a beneficio degli automobilisti che dovessero percorrere l’arteria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili