29062017IN PRIMO PIANO:

La strage di Capaci 25 anni dopo, quattro giornate di iniziative

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

giovanni-falcone-francesca-morvillo

Quattro giornate nel segno della legalità e dell’impegno civile, per ricordare il venticinquesimo anniversario della strage di Capaci in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Rocco Dicillo, Vito Schifani e Antonio Montinaro.

Le iniziative messe in campo quest’anno saranno variegate e spaziano dalla cultura alla tutela dell’ambiente, fino ad una grande marcia con tutti gli studenti delle scuole.

Si comincia sabato, alle ore 17,30, nella sala di rappresentanza di Villa delle Favare con la presentazione del libro “Dialogo assente” di Gisella Torrisi che, in altre occasioni, ha ricevuto diversi apprezzamenti della critica. L’iniziativa, che è stata inserita pure nell’ambito delle iniziative culturali “Una finestra sull’arte”, proporrà alcune delle più belle poesie scritte dalla giovane biancavillese incentrate pure sulla Sicilia, sull’impegno e sul coraggio di chi non si arrende.

Domenica sarà la volta di “Save the garden”, il secondo appuntamento di valorizzazione e tutela ambientale proposto da ragazzi di Biancavilla che, animati di buona volontà e amore per la città, si occuperanno di piazza Falcone Borsellino. L’idea, già sperimentata a novembre, è dei fratelli Pinuccia, Antonio e Vincenzo Greco, coadiuvati da altri giovani.

Lunedì mattina ancora spazio alla cultura con un dibattito con gli studenti sul film “La mafia uccide solo d’estate” che verrà proiettato all’Istituto comprensivo “Antonio Bruno”, su iniziativa dell’Associazione culturale Symmachia e del Leo Club Adrano Bronte Biancavilla.

Nel giorno dell’anniversairio della strage di Capaci, un corteo di studenti partirà da piazza Roma e raggiungerà piazza Falcone-Borsellino, dove il sindaco Giuseppe Glorioso collocherà una corona d’alloro al monumento dei due giudici uccisi dalla mafia.

I ragazzi reciteranno alcune poesie e affideranno alcuni pensieri, a nome dei singoli istituti scolastici, che verranno sistemati in alcuni alberi della piazza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page
Pepe Jeans su Zalando Privé

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO