Connettiti con

News

I contagi sono a quota 47 a Biancavilla, Bonanno: «Dati destinati a salire»

Anziani a rischio, il sindaco annuncia procedure di tracciamento con l’Asp: «Non nascondo la preoccupazione»

Pubblicato

il

Mai così tante persone contagiate a Biancavilla: 47. Questo il numero delle persone infette, comunicato nell’ultimo bollettino del Comune, sulla base di dati forniti dall’Asp di Catania.

«Un numero – specifica il sindaco Antonio Bonanno – che è impietosamente destinato a salire». Il trend dei giorni scorsi, d’altra parte, ha indirizzato ad una scenario con una epidemia in progressiva espansione anche a Biancavilla.

«Non vi nascondo la mia preoccupazione dinanzi ad una curva dei contagi che non arresta la sua salita», ammette il primo cittadino.

«Nel frattempo, assieme all’Asp, stiamo effettuando – annuncia poi Bonanno – una ricognizione sul tracciamento di ogni contagiato. Dobbiamo tutelare le persone che sono state in contatto e, tra queste, molti sono soggetti deboli perché vittime di altre patologie».

Ma non basta. Per arginare la diffusione del virus è necessario adottare una condotta precisa.

«Tocca anche ad ognuno di noi – dice Bonanno – prenderci cura, con i nostri comportamenti, delle persone anziane. E di quelle che – all’interno della famiglia – sappiamo che possono essere a rischio».

«Non ne usciremo presto. È per questo che, al di là dei casi che si registreranno nei prossimi giorni, dobbiamo attenerci al nostro senso di responsabilità. Mascherina sempre, distanziamento sociale, risciacquo frequente delle mani», conclude il sindaco, ricordando le precauzioni, sempre valide, da seguire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Lo spartitraffico diventa “galleggiante” lungo viale dei Fiori a Biancavilla

Acquazzone d’agosto con disagi per gli automobilisti non soltanto per il consueto tratto allagato

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Solito acquazzone, solito copione lungo viale dei Fiori, a Biancavilla. Stavolta, però, con una variante, che riguarda lo spartitraffico “New Jersey” posato su un tratto di strada alcune settimane fa. Gli elementi in plastica che separano le corsie sono diventati “galleggianti” a causa del consueto accumulo di acqua piovana.

Diversi blocchi separatori sono finiti per “invadere” una delle corsie, aggiungendo ulteriore disagio agli automobilisti in transito.

La separazione “morbida” delle due corsie si lega alla presenza delle strisce pedonali rialzate. Tutto ciò -nelle intenzioni del Comune- dovrebbe favorire in maniera sensibile la riduzione della velocità dei veicoli ed escludere del tutto i salti di corsia.

Se la presenza delle “barriere” in plastica ha già evitato sorpassi azzardati, resta da risolvere l’accumulo di acqua. Un “fenomeno” presente fin dall’inaugurazione del “nuovo” viale dei Fiori, avvenuta con la passata amministrazione comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili