Connettiti con

Politica

Coronavirus, a Biancavilla il Comune dà buoni spesa alle famiglie più bisognose

Attivato anche un supporto psicologico attraverso servizio telefonico, messo a disposizione gratuita

Pubblicato

il

Dopo avere disposto che il pagamento dei tributi comunali venisse sospeso fino al prossimo 31 maggio, l’amministrazione comunale di Biancavilla ha stanziato una prima tranche di 4mila euro per buoni pasto che saranno equamente distribuiti alle famiglie bisognose.

Si tratta di un provvedimento legato alle azioni messe in campo per far fronte all’emergenza Covid-19. All’iniziativa ha compartecipato la Ditta Fratelli Arena Srl, che si è fatta carico del 30% dei buoni pasto.

In queste ore, l’assessore ai servizi sociali Vincenzo Amato sta coordinando alcune azioni di solidarietà che permettano di andare incontro alle impellenti necessità di tanti biancavillesi.

«L’accesso ai beni di prima necessità per tante famiglie di Biancavilla è diventato un fatto indispensabile: la povertà rischia di travolgere tutti e per quanto è possibile stiamo provvedendo ad intervenire in ogni modo ma è importante che il Governo nazionali aiuti ogni realtà e settore», spiega l’assessore Vincenzo Amato. «Come amministrazione comunale e assieme agli uffici stiamo predisponendo un’azione capillare su tutto il territorio. È un momento drammatico e dobbiamo affrontarlo senza fermarci un solo istante».

Intanto, è stata avviata anche una iniziativa legata al supporto psicologico per l’emergenza Covid-19 destinata a coloro i quali hanno dai 18 anni in su. Si tratta di un servizio telefonico con uno psicologo, il quale ha offerto la propria prestazione a titolo gratuito: un servizio attivo ogni martedì e giovedì dalle ore 15 alle ore 19 al numero 327 8186101. Tutto svolto in forma anonima e gratuita per fornire un sostegno psicologico e consigli utili su come affrontare questa situazione di emergenza, condividendo le proprie emozioni per ridurre la sensazione di isolamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Carmelo Salamone, nuovo direttore amministrativo al Comune di Biancavilla

È vincitore di concorso, formalizzata la sua assunzione: lavorerà allo Sportello per le Attività produttive

Pubblicato

il

Firma del contratto, lunedì si comincia. Il dott. Carmelo Salamone, 36 anni, è il nuovo istruttore direttivo amministrativo del Comune di Biancavilla. Salamone, biancavillese, laureato in Giurisprudenza, è il vincitore del concorso il cui iter si è concluso il 18 marzo scorso. Andrà a rafforzare la squadra di lavoro amministrativa. Lavorerà allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), il soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che hanno ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi.

Il nuovo assunto darà manforte allo SUAP del Comune di Biancavilla al centro di una profonda trasformazione. Sta per partire, infatti, lo SUAP ONLINE, piattaforma digitalizzata per l’accoglimento di istanze, domande, richieste, SCIA, comunicazioni e ogni altra procedura autorizzatoria o comunicativa.

«Al dott. Salamone – afferma il sindaco Antonio Bonanno – ho augurato buon lavoro. Sono certo che darà un contributo di qualità ed efficienza alla macchina amministrativa. La sua assunzione è stata resa possibile dall’apertura dei concorsi che ha permesso al nostro Comune di aprire a nuove forze in sostituzione dei professionisti andati in pensione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti