Connettiti con

In città

Corteo di alunni e palloncini rossi nel ricordo di Valentina Salamone

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Disegni con cuori spezzati e bocche tappate: cartelloni con messaggi semplici per dire “no alla violenza sulle donne”. Messaggi degli alunni di tutte le scuole di Biancavilla. Centinaia e centinaia di studenti si sono ritrovati in piazza Roma e hanno animato un corteo che si è mosso lungo via Vittorio Emanuele.

Un lungo serpentone di studenti, accompagnati dagli insegnanti, che ha voluto manifestare così la partecipazione alla “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”.

Il corteo è confluito poi in piazza Martiri d’Ungheria, dove è stata posta una panchina rossa, tra i simboli ormai contro la violenza di genere.

Una panchina in ricordo di Valentina Salamone, la giovane di Biancavilla, uccisa in una villetta di Adrano: delitto per il quale è stato condannato all’ergastolo, in primo grado, Nicola Mancuso.

Un’iniziativa semplice alla quale hanno partecipato le sorelle di Valentina, assieme all’assessore comunale alle Pari opportunità, Enrica Neri, affiancata dalla consigliera Rosita Zammataro nella promozione e nell’organizzazione degli appuntamenti di questa giornata.

Il lancio verso il cielo di palloncini rossi a forma di cuore hanno concluso il momento del ricordo dedicato alla giovane biancavillese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

A Villa delle Favare Laura Ingiulla ispirata dalla “Margherita” di Bulgakov

Pièce teatrale firmata dall’attrice biancavillese diplomata all’Accademia d’arte del Dramma antico di Siracusa

Pubblicato

il

È ispirato al mondo di Michail Bulgakov lo spettacolo “Margherita Stazione 19”, di e con Laura Ingiulla, regia di Manuel Giliberti. Andrà in scena venerdì 23, ore 20.30, a Villa delle Favare, nell’ambito della rassegna dedicata alla festività di San Placido.

L’opera vede in scena come sola protagonista Margherita, personaggio centrale del romanzo “Il Maestro e Margherita” dell’autore russo, che racconta le vicende della realtà russa degli anni ’30 e del suo rapporto d’amore con il Maestro. Nel finale si assiste alla trasformazione surreale del personaggio.

Ad interpretare Margherita e a firmare la pièce teatrale è la biancavillese Laura Ingiulla, 30 anni, attrice e imprenditrice diplomata all’Accademia d’Arte del Dramma Antico – ADDA di Siracusa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili