Connettiti con

Cronaca

Ubriaco disturba la processione di Maria Ss. dell’Elemosina: arrestato

Pubblicato

il

carabinieri

L’accusa è di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Salvatore Caltabiano, biancavillese di 30 anni, è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione perché si è reso protagonista di episodi violenti durante la processione religiosa, lungo le vie del centro storico, dell’icona bizantina della Madonna dell’Elemosina, patrona della città.

Il giovane era in evidente stato di alterazione psicofisico per il probabile abuso di alcolici, secondo quanto riportato dal comunicato dei militari dell’Arma.

Per queste ragioni, il 30enne, nel corso dell’affollatissima processione religiosa, in onore della Madonna, ha disturbato il regolare svolgimento della manifestazione.

I carabinieri impegnati nel servizio d’ordine sono stati, quindi, costretti ad intervenire per cercare di riportarlo alla ragione.

Ma Caltabiano, invece di calmarsi, si è scagliato contro i militari che, dopo una violenta colluttazione, sono riusciti a bloccarlo e ad arrestarlo.

La processione ha comunque proseguito nel suo regolare itinerario, mentre l’arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza e poi è stato posto agli arresti domiciliari, in attesa del rito per direttissima.

Qualche settimana fa, lo stesso Caltabiano aveva svegliato nel cuore della notte i vicini per le urla e le manifestazioni violente nei confronti dei familiari. Erano stati questi ultimi, spaventati dai modi bruschi del ragazzo, a chiamare il 112. Ma poi si era allontanato da casa, dormendo su un marciapiede con accanto una confezione in cartone di vino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Abbandono di rifiuti, due vigili urbani beccano una donna “insospettabile”

Gli agenti biancavillesi hanno identificato la cittadina incivile: dovrà pagare una multa salata

Pubblicato

il

Una donna “insospettabile” è stata colta da due vigili urbani di Biancavilla mentre abbandonava sacchetti di spazzatura. I due agenti, tra coloro assunti da poco, hanno provveduto ad identificare la donna, che ora dovrà pagare una salata sanzione. L’episodio è avvenuto nelle ore in cui si stava ripulendo la discarica illegale di via dei Pini.

«È il quadro impietoso del ‘riempi e svuota’ – è il commento del sindaco Antonio Bonanno – cui siamo costretti ad assistere per l’incomprensibile atteggiamento di pochi cittadini che inspiegabilmente non intendono adeguarsi a una regolare raccolta differenziata che proprio a Biancavilla dà i propri frutti con numeri record».

Il primo cittadino definisce «gesti ostili e insensati» le condotte di cittadini che di proposito violano le più elementari regole. La multa elevata alla cittadina incivile possa servire «da lezione –auspica Bonanno – a quei pochi incivili che ancora si rifiutano di aderire alla efficiente raccolta differenziata in tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti