Connettiti con

Politica

Una piscina comunale semi olimpionica a Biancavilla: pubblicato il bando

Il sindaco Antonio Bonanno: «Sarebbe la prima struttura del genere mai realizzata in città»

Pubblicato

il

Il Comune di Biancavilla ha dato il via al bando concorso di progettazione per la realizzazione di una struttura comunale per servizi sportivi con piscina semi olimpionica e adiacente vasca per bambini e anziani.

Il concorso prevede l’elaborazione di un’idea progettuale che passerà al vaglio di una commissione esaminatrice. L’impegno di spesa per la parte progetto è di 95mila euro con fondi della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il bando di concorso è pubblicato sulla piattaforma telematica di e-procurement e sul sito istituzionale del Comune di Biancavilla, nella sezione Amministrazione Trasparante – bando di gara.

«È il primo passo – spiega il sindaco Antonio Bonanno – verso la realizzazione di una importante infrastruttura sportiva. Il bando al quale stiamo partecipando prevede un finanziamento di 2 milioni di euro dal Piano nazionale ripresa e resilienza (Pnrr). Sarebbe la prima struttura del genere mai realizzata a Biancavilla. Si tratta di una grande opportunità per tutti i cittadini che vogliono praticare sport ed esercizi riabilitativi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Biancavilla in balìa dell’Acoset: acqua ridotta, disservizi in vari quartieri

L’azienda riduce di 6 litri al secondo la consueta erogazione, il sindaco Bonanno si rivolge al prefetto

Pubblicato

il

L’Acoset ha ridotto l’erogazione idrica a Biancavilla. Ciò sta creando disagi agli utenti che risiedono in particolare nel centro storico (non serviti dai pozzi comunali).

Il primo cittadino ha informato della situazione la Prefettura di Catania. «Pur comprendendo le difficoltà della società idrica, il sindaco Bonanno – informa una nota del Comune – ha chiesto all’Acoset di ripristinare il più presto possibile l’erogazione idrica nelle quantità necessarie al fabbisogno dei cittadini».

Secondo il Piano Regolatore delle Acque, l’Acoset è tenuta a fornire al Comune di Biancavilla (pur non facendo parte della società) 23 litri al secondo di acqua. Di solito, tuttavia, l’erogazione è stata garantita per 27-28 l/s, un quantitativo che (unito a quello dei pozzi del Comune) riesce a coprire il fabbisogno. Adesso, però, per carenza idrica ed esigenze aziendali, a Biancavilla vengono forniti 21 litri al secondo. Un quantitativo insufficiente, che è causa dei disservizi presenti in diversi quartieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti